L’attrice Kristen Stewart, divenuta famosa grazie alla sua interpretazione di Bella Swan, la protagonista della saga di “Twilight“, ha confessato di odiare il suo personaggio, in quanto non rispecchierebbe la sua persona.

Infatti, il regista David Slade ha raccontato che l’attrice ha pianto sul set durante le registrazioni di “Eclipse”, terzo episodio del fortunato franchise vampiresco.

Secondo quanto egli ha spiegato, molti attori mostrano una certa insicurezza sul set durante le registrazioni delle pellicole, ma la Stewart è l’attrice che ha più mostrato le sue fragilità:

“Kristen direbbe “Non so chi sia questa Bella”. In un certo qual modo penso che la Stewart sentisse Bella come la sua antitesi. Questo ha rappresentato una difficile sfida per Kristen. Ha costretto lei stessa a interpretare quel personaggio così diverso da lei, perché non avrebbe mai lasciato il set con le registrazioni incompiute”.

Il personaggio di Bella Swan nella saga di “Twilight” è complesso e profondo. L’adolescente è innamorata di un vampiro e per amore è disposta anche a perdere la sua umanità, i suoi cari e la sua vita. Fragile e forte allo stesso tempo, romantica e sprezzante del pericolo: tutto questo è Bella Swan. KStew mostra, invece, un carattere diverso: ambiziosa e ribelle, ma anche molto introversa.

Il lavoro dell’attore, poi, non è sempre semplice perché spesso bisogna calarsi in personaggi diversi dalla propria personalità, con diverse esperienze e pensieri. Questo dovrebbe essere la difficoltà dell’attore. Se Kristen Stewart non riesce a calarsi completamente nel personaggio, rischia di non essere credibile neanche sullo schermo.