Manifesta un’oramai chiara passione per le produzioni indipendenti la star di “Twilight”, Kristen Stewart.

Welcome to the Rileys“, infatti, ultimo film con l’attrice appena presentato al Festival di Berlino, è una produzione a basso costo diretta da Jake Scott, figlio del più famoso Ridley Scott.

In realtà, quella di Scott Jr. è stata una vera e propria botta di fortuna, il film, infatti, è stato girato nel 2008 prima dell’uscita di “Twilight”, ossia prima che Kristen Stewart diventasse l’icona femminile delle adolescenti di mezzo mondo e la chiacchieratissima fidanzata di Robert Pattinson. Così, il giovane Jake, si ritrova ad avere nel film un’attrice in grado di portare in sala un discreto numero di fedelissimi raccimolati grazie alla saga vampiresca e pronti a vedersi ogni nuova pellicola in cui compare la loro beniamina.

A quanto afferma lo stesso Scott, fu Sean Penn a raccomandargli la Stewart dopo averla vista in “Into the Wild”.

In realtà il film, presentato in questi giorni al Festival di Berlino nella sezione “Panorama Special”, ha ricevuto un’accoglienza piuttosto tiepida mentre sono state molto apprezzate le peformance dei protaogonisti del film, oltre alla Stewart, Melissa Leo e James Gandolfini.

La storia, piuttosto drammatica, è quella di Doug Riley (James Gandolfini), un uomo che decide insieme alla moglie di accogliere in casa la prostituta e ballerina di lap dance sedicenne Mallory (Kristen Stewart) nel tentativo di colmare il vuoto lasciato dalla scomparsa della figlia, morta a quindici anni in un incidente di macchina.

Di seguito una clip in inglese del film.