Mentre si torna a parlare di un possibile sequel di Twilight a cinque anni dall’ultimo film, Kristen Stewart ha discusso apertamente delle conseguenze scaturite dalla fama ottenuta con la saga vampiresca e la storia con Robert Pattinson e su quanto sia stata dura mantenere la privacy in quel periodo.

In una recente intervista, l’attrice di Cafe Society ha parlato di quanto l’essere costantemente sotto i riflettori sia stata un’esperienza difficile da affrontare, ma, con il senno di poi, assolutamente formativa. “È centrale nella mia storia personale; mi ha plasmato incalcolabilmente e mi ha insegnato molte lezioni su me stessa, sulle persone e sulla società. È buffo pensare a quanto odiassi l’attenzione. La odiavo davvero – non penso sia un segreto – ma adesso non mi guardo indietro lamentandomi e pensando ‘che periodo terribile, sono traumatizzata’. Mi affascina semmai”.

La relazione tra Kristen e Robert Pattinson è stata celebre quanto la storia tra i due protagonisti di Twilight che interpretavano, Bella Swan ed Edward Cullen. Anzi: i RobSten erano una delle coppie più amate dalle fan di tutto il mondo e in molti non hanno ancora superato la loro rottura, avvenuta ormai diversi anni fa, nel 2012. La coppia, che stava insieme dal 2008, entrò in crisi quando Kristen Stewart fu beccata in atteggiamenti intimi con il regista di Biancaneve e il Cacciatore, Rupert Sanders.

L’attrice si scusò pubblicamente per l’accaduto: “Sono profondamente dispiaciuta per il dolore e l’imbarazzo che ho causato a coloro che mi sono vicini e a tutti quelli che ne sono stati colpiti. Questa indiscrezione momentanea ha messo in pericolo la cosa più importante che ho nella vita, la persona che amo e rispetto di più, Rob. Lo amo, lo amo, sono così dispiaciuta”. I due si riconciliarono, ma la storia d’amore finì poi ufficialmente poco dopo.

Dal 2014, Robert Pattinson ha ritrovato l’amore con la cantante britannica FKA Twigs, mentre Kristen Stewart ha fatto coming out, iniziando a uscire solamente con donne, incluse Alicia Cargile, SoKo, St. Vincent e adesso la modella Stella Maxwell.

Ripensando al momento in cui è diventata famosa, Kristen Stewart ha riflettuto su quanto fosse impreparata a gestire l’attenzione mediatica. “Ero molto, molto giovane; avevo 17 anni. Fu una cosa troppo fuori di testa. Era troppo spaventosa per provare a fare pace con tutte le persone che volevano conoscere ogni dettaglio della mia vita. Volevano tutto. Per me era troppo. Non potevo rompere la cosa lì e digerire quello che stava succedendo. Ero troppo insicura per prenderla per quello che era veramente”.

Dopo il successo di Twilight, l’attrice si è così dedicata al cinema indipendente, scegliendo un profilo basso e facendosi un nome nell’industria cinematografica, lasciandosi alla spalle l’etichetta di Bella Swan. Ha recitato in film come Clouds of Sils Maria, Certain Women, On the Road, Anesthesia, Still Alice ed è stata anche la prima attrice americana a vincere un César Award per il suo film Personal Shopper, presentato lo scorso anno al Festival di Cannes. A questo punto, Kristen Stewart ha fatto pace con il passato ed è felice di non dovere più nascondersi. “Ho trovato un modo di vivere la mia vita e sento che non devo più nascondermi”, ha detto, come riporta Inquisitr.