La bellezza è più seducente quando è burrosa: secondo un sondaggio, agli uomini non piacciono affatto le donne filiformi, mascoline e troppo muscolose. Essere curvy, formose, con un po’ di carne nei punti giusti è sinonimo di fascino e seduzione per gli uomini.

La Found!, agenzia di mood marketing communication, ha realizzato un’ indagine coinvolgendo oltre 1200 utenti maschi sulla Rete, intervistandoli attraverso blog, forum e social network. Il risultato è stato netto: infatti, l’agenzia ha dimostrato che gli uomini preferiscono le donne curvy, con seno florido e fianchi larghi; tra le attrici e soubrette più amate, figurano, in ordine, Dita Von Teese, Monica Bellucci e Rossella Brescia, simboli di bellezza morbida e seducente.

L’intervista riguardante il corpo delle donne è tuttavia andato di pari passo con alcune domande relative al carattere ideale femminile: gli uomini interpellati preferiscono sì donne formose, ma che siano anche provocanti, giocose, seducenti e che si lascino guardare. Al bando donne troppo aggressive e sicure di sé: in altre parole, gli uomini vogliono una donna formosa, ma non ingombrante, che li faccia sentire “maschi”.

Chiara Simonelli, psicologa dello sviluppo sessuale e docente presso l’Università La Sapienza di Roma interpellata da Tgcom 24, ha sottolineato come le donne ricerchino un fisico più magro e atletico, tutto il contrario rispetto agli uomini che gradiscono una donna formosa, ironica, provocante, seducente. Per gli uomini, quindi, la bellezza mediterranea sarebbe quella ideale, mix perfetto di sensualità e provocazione.

Ma chi dice che una donna filiforme non possa anche essere seducente? E chi dice che le donne formose non possano essere anche mascoline e aggressive? La verità, forse, sta nell’equilibrio delle parti.

Fonte: Tgcom24