A trionfare alla 27esima edizione del “Torino Film Festival” è stato il film italiano “La bocca del lupo” di Pietro Marcello, il primo film italiano a vincere il festival.

Il film di Marcello racconta la storia di Enzo, un uomo che ritorna a Genova dopo una lunga assenza. Ad aspettarlo a casa c’è Mary la compagna di una vita che ne attende il ritorno, dopo un periodo trascorso in carcere. Il regista dopo la vittoria ha dichiarato:

È una storia singolare. L’intenzione era raccontare una storia diversa.

Il Premio speciale è invece andato ex-aequo al canadese “Crackie” del regista Sherry White e “Guy and Madeline on a Park Bench” di Damien Chazelle. Per quanto riguarda la migliore interpretazione, quella femminile è andata alla cilena Catalina Saavedra per il film “La nana” del regista Sebastiàn Silva. Come migliori attori sono invece stati premiati Robert Duvall e Bill Murray per “Get Low” di Aaron Schneider.

Questo Torino Film Festival, come suo solito, ha mantenuto le premesse rispettando la sua dimensione, proponendo dei film davvero interessanti, che inizieremo a conoscere meglio nelle sale nei prossimi mesi.