La chirurgia estetica non è soddisfacente? A sostenerlo sono diverse persone che si sono sottoposte a un intervento per migliorare la propria bellezza. Secondo un recente studio, infatti, ben il 34% di chi si è affidato alla chirurgia plastica a un anno di distanza non è contento del risultato.

=> Scopri le nuove tecniche contro i segni dell’età

La nuova ricerca sul grado di soddisfazione per la chirurgia estetica è stata realizzato da Andrew Jacono, rinomato chirurgo plastico nonché direttore di un centro di chirurgia plastica e laser di Manhattan, che ha pubblicato i risultati su Archives of Facial Plastic Surgery.

Lo studio è stato compiuto intervistando 150 persone, per lo più donne intorno ai 50 anni che si sono sottoposte a lifting chirurgici per sembrare più giovani, ad aumento dei volumi del viso con innesti di grasso autologo oppure a blefaroplastica inferiore, ovvero l’intervento per l’eliminazione delle borse sotto gli occhi. A un anno dall’intervento estetico, il 34% degli intervistati non è soddisfatto.

=> Leggi la classifica dei paesi in cui si ricorre di più alla chirurgia estetica

I risultati delle operazioni sono stati analizzati anche da un gruppo di medici specialisti, che hanno confrontato le fotografie del prima e del dopo intervento e i loro pareri confermano l’insoddisfazione dei pazienti. Ricorrere a un intervento di chirurgia estetica è dunque sempre meno la riposta ai problemi e ai complessi con la propria immagine?

Fonte: Ansa