La dieta contro il freddo risulta indispensabile nel periodo autunnale e invernale: sarà utile non solo a mantenerci caldi, ma anche a proteggerci dai malanni di stagione.

Poiché la temperatura scende, in inverno e nei giorni più freddi dell’autunno, occorre aumentare del 10% l’assunzione delle calorie giornaliere. Inoltre, contrariamente a quanto si crede, nella dieta anti-freddo non dovranno essere inseriti alcolici o cibi esageratamente grassi: salute e qualità dell’alimentazione sono le prime due cose che occorre tenere presenti.

Gli alimenti essenziali contro il freddo sono frutta, verdura, legumi e agrumi. Le verdure di stagione, come broccoletti, spinaci, cicoria, carote, zucca, sono ricchi di vitamina A, di nutrienti e sali minerali, in grado di combattere lo stravolgimento psicofisico dovuto al cambio di stagione, temperatura e orario.

I legumi sono indispensabili: contengono ferro e aiutano a depurare l’organismo e l’intestino. Grazie ad una buona funzionalità intestinale, infatti, possiamo aumentare le difese immunitarie e attraversare indenni febbre e raffreddore. Inoltre, zuppe di legumi calde (fagioli, ceci, lenticchie) aiuteranno l’organismo a riscaldarsi ulteriormente.

Sempre per aumentare le difese immunitarie, occorre fare il carico di vitamina C: e, allora, via libera agli agrumi. Accanto alle arance e ai mandarini dobbiamo mettere anche i kiwi per proteggerci dai malanni stagionali.

Occorre, però, sfatare un mito: quello secondo cui il vino aiuti a riscaldare nelle fredde giornate invernali. Un bicchiere di vino può essere bevuto, ma non bisogna esagerare. Essendo un vasodilatatore, inizialmente il vino darà la sensazione di caldo, ma a lungo andare porterà all’effetto contrario, cioè a sentire freddo.

L’alimentazione contro il freddo deve prevedere, sì, più calorie, ma deve essere comunque sana ed equilibrata. La carne, infatti, deve essere sempre consumata con moderazione durante la settimana e deve essere sempre preferita quella bianca a quella rossa. Una volta a settimana, una succosa bistecca non farà che bene, se durante gli altri giorni si è seguita una dieta giusta.

In altre parole, una dieta tipo per proteggersi dal freddo prevede: a colazione, una bella tazza di tè o latte e caffè caldo con pane e marmellata, un dolce fatto in casa o, per aumentare le difese immunitarie, yogurt e cereali; come primi piatti, zuppe di legumi o zuppe di verdure (quindi si possono preparare minestroni di ortaggi di stagione misti o minestre di fagioli, ceci e lenticchie); per secondo piatto, occorre privilegiare pollo e tacchino, quindi carni bianche; per contorno, verdure di stagione cotte o crude (in questo periodo sono molto buoni i finocchi, che aiuteranno a sgonfiare l’intestino); per frutta, come già detto, agrumi.

Le spremute d’arancia, infine, saranno un’ottima merenda contro il raffreddore.