Una dieta capace di stimolare la fertilità femminile? Si, gli studi hanno ormai evidenziato un legame tra l’alimentazione e la fertilità concludendo che per favorire e aumentare le possibilità di rimanere incinta, una donna dovrebbe assumere molte proteine e zinco.

Una dieta ricca di proteine infatti avrebbe un’influenza sul recettore degli estrogeni nel fegato con un conseguente potenziamento della fertilità femminile. L’alimentazione corretta dovrebbe quindi contenere molta carne, pesce, uova, formaggio, latte e legumi.

Tra questi forse il più grande alleato di una donna che vuole rimanere incinta è il latte ma meglio se intero mentre i prodotti scremati potrebbero addirittura avere un effetto contrario in quanto è nella panna che si trova la giusta combinazione ormonale per favorire ovulazione e concepimento.

Anche sulla carne vanno fatti dei distinguo: meglio evitare la rossa se non in modiche quantità e preferire il pesce, le uova e le proteine vegetali come il tofu, i fagioli, i piselli e le noci che sono anche una buona fonte di zinco, che favorisce il concepimento e la qualità degli ovociti.

Per quanto riguarda i cereali invece sarebbe meglio preferire quelli integrali perché richiedono una digestione più lenta mentre quelli raffinati aumentano la glicemia e questo può sbilanciare l’equilibrio ormonale e quindi la fertilità.

Un’altra regola da seguire è quella di evitare i grassi saturi, che si trovano in molti cibi industriali, nelle margarine, nello strutto e nel lardo e ovviamente nei cibi grassi dei fast food dai quali occorre tenersi alla larga. Gli altri acidi grassi, insaturi che si trovano nell’olio d’oliva, e polinsaturi che si trovano nel pesce, possono invece essere introdotti nella dieta senza alcun rischio.

In conclusione per aumentare la fertilità femminile e la possibilità di rimanere incinta occorre dare il giusto peso all’alimentazione seguendo i principi sopra elencati, ma soprattutto ricordandosi che è nell’equilibrio che si raggiunge la salute e il benessere e di conseguenza anche lo status ideale per il buon funzionamento degli organi compreso quello riproduttivo. Niente diete drastiche quindi né eccessi alimentari, ma uno stile di vita sano, una buona alimentazione e il giusto movimento, ecco la formula per prepararsi al meglio al concepimento.

Fonte: Guidone.