La dieta Chenot è stata ideata dal francese Henry Chenot, il quale ha proposto un modo di alimentarsi e di affrontare la vita in genere per dimagrire naturalmente, senza alcuna necessità di affidarsi a una delle tante {#diete} drastiche dannose per la {#salute} e che peraltro non sono facili da seguire.

Ciò che indica lui è un approccio alimentare che favorisca nel tempo il {#benessere} dell’individuo che decide di seguirlo. Non solo un semplice e naturale dimagrimento, dunque, ma più in generale qualcosa che indichi una vera e propria filosofia di vita, mediata in parte dalla medicina orientale – di cui il dottor Chenot ne è esperto – e da alcuni recenti concetti di ecologia del corpo.

Tale tipo di dieta si basa su queste tre fondamentali regole: un’alimentazione sana, un sonno equilibrato e un regolare movimento fisico che aiuti il corpo nel dimagrimento e a mantenersi tonico. L'{#alimentazione} che si deve seguire non è uguale per tutti – ad esempio si deve prestare attenzione alle eventuali intolleranze alimentari – ma esistono comunque dei principi base che possono essere seguiti da chiunque.

Innanzitutto non si deve mangiare mai dopo le ore 20 e fuori orario, cercare di rilassarsi ed evitare tutto ciò che porta stress, ovvero dall’inquinamento all’abuso di farmaci e via dicendo. Via libera agli antiossidanti naturali e alle tisane di erbe purificanti, in modo tale da disintossicare l’organismo.

Gli alimenti che stanno alla base dell’alimentazione proposta da Chenot sono pesce di acqua fredda come salmone e sgombro, soia, tè verde e tè nero, erbe aromatiche per condire i cibi, siero di latte, frutta e verdure quali ad esempio broccoli, cavoli, cavoletti di Bruxelles, cipolla, aglio, bacche e uva. Non bisogna dimenticare di bere molta acqua e tisane non zuccherate, per un totale di due o due litri e mezzo al giorno.

La dieta Chenot non è pensata per un calcolo preciso delle calorie degli {#alimenti}, ma in funzione delle loro proprietà disintossicanti. Non ci si deve dunque privare praticamente di nulla, certo prestando sempre attenzione a seguire i buoni principi di una sana alimentazione. Nell’arco di un mese, permette un dimagrimento fino a 5 chili.

Di seguito un esempio della dieta Chenot, anche se è bene farsi consigliare da un dietologo per farsi indicare l’alimentazione più opportuna per le proprie esigenze.

Lunedì

Colazione: centrifugato di frutta di stagione + uno yogurt magro con 4 cucchiai da minestra di muesli + 1 caffè d’orzo oppure 1 tè verde

Pranzo: 1 frutto di stagione + verdura cruda condita con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva e limone + 60 g di riso integrale con verdure

Cena: verdura al vapore + 60 g di riso con un cucchiaino d’olio e prezzemolo

Martedì

Colazione: centrifugato di frutta di stagione + uno yogurt magro con 4 cucchiai da minestra di muesli + 1 caffè d’orzo oppure 1 tè verde

Pranzo: 1 frutto di stagione + verdura cruda condita con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva e limone + 60 g di riso integrale con verdure

Cena: verdura al vapore + 60 g di riso integrale al pomodoro

Mercoledì

Colazione: centrifugato di frutta di stagione + uno yogurt magro con 4 cucchiai da minestra di muesli + 1 caffè d’orzo oppure 1 tè verde

Pranzo: insalata mista + spaghetti in salsa di verdure

Cena: radicchio di Treviso ai ferri + merluzzo in crosta di sale

Giovedì

Colazione: centrifugato di frutta di stagione + uno yogurt magro con 4 cucchiai da minestra di muesli + 1 caffè d’orzo oppure 1 tè verde

Pranzo: insalata di carote + pasticcio di melanzane

Cena: verdure saltate alle erbette + fagioli in insalata

Venerdì

Colazione: centrifugato di frutta di stagione + uno yogurt magro con 4 cucchiai da minestra di muesli + 1 caffè d’orzo oppure 1 tè verde

Pranzo: verdure con salsa tofu + crespelle con spinaci

Cena: minestrone di verdure (legumi e patate esclusi) + sogliola alla griglia + verdure grigliate

Sabato

Colazione: centrifugato di frutta di stagione + uno yogurt magro con 4 cucchiai da minestra di muesli + 1 caffè d’orzo oppure 1 tè verde

Pranzo: un piatto di insalata mista + zuppa di orzo

Cena: 1 frutto di stagione + minestrone di verdure

Domenica

Colazione: centrifugato di frutta di stagione + uno yogurt magro con 4 cucchiai da minestra di muesli + 1 caffè d’orzo oppure 1 tè verde

Pranzo: 1 frutto di stagione + verdura cruda condita con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva e limone + 60 g di riso integrale con verdure

Cena: verdura al vapore + 60 g di riso integrale al pomodoro.

Fonte: InErboristeria, MSN