Spesso, quando arriva la calura estiva, siamo soliti saltare i pasti o mangiare poco, evitando cibi che consideriamo grassi, quando magari sono utili e nutrienti. È difatti rischioso non seguire una dieta sana durante l’estate poiché il rischio di svenimenti e capogiri dettati dal caldo è molto alto.

Quali sono quindi gli alimenti consigliati in estate? Come prima cosa sarebbe meglio bandire dalla nostra tavola alimenti bollenti e troppo calorici, via libera invece a quelli freddi come insalata di riso e pasta fredda, al pesce, alle insalate e anche alla frutta estiva come meloni e cocomeri.

Queste informazioni provengono da uno studio condotto dal Mauri Lab, di cui è responsabile Nicoletta Merlo. Tale studio si basa sui pareri di cento esperti divisi tra dietologi, nutrizionisti e psicologi. Un’alimentazione scorretta non solo ci espone al rischio di capogiri e svenimenti, ma anche di nausee, irascibilità e problemi di stomaco, pregiudicando così anche il classico divertimento estivo. Quindi saltare i pasti e mangiare a orari sfasati non è una cosa buona. Ecco qui dieci consigli da seguire per una corretta alimentazione estiva:

Fare cinque pasti al giorno: è importante dare al nostro organismo le calorie di cui ha bisogno ogni giorno. È bene iniziare da una colazione ricca e gustosa e arrivare a una cena sana e rinfrescante passando per un piccolo spuntino prima di pranzo, un pranzo sano come la cena, una merenda e un altro piccolo break prima di cena.

Non rinunciare al movimento: spesso il caldo e il conseguente stress ci inducono a chiuderci in casa, poiché uscire diventa un vero e proprio supplizio. Ma fossilizzarsi sul divano, magari esposti al condizionatore, non è di certo la cosa migliore da fare, invece, uscire a fare una passeggiata lo è, evitando però le ore calde, quindi o di mattina presto o nel tardo pomeriggio.

Bere molta acqua: date le alte temperature è facile disidratarsi poiché a causa dell’eccessiva sudorazione il nostro corpo perde acqua che va quindi recuperata bevendo. Attenzione, l’acqua non deve essere gelata e in più sarebbe meglio evitare bevande gassate, troppo dolci, alcolici e superalcolici specialmente perché l’alcol aumenta la pressione arteriosa che fa innalzare la temperatura, facendoci avvertire vampate di calore.

Mangiare molta frutta: oltre a essere fresca e di bell’aspetto, è anche nutriente. In estate a tavola la frutta non deve mai mancare, poiché è un’alleata preziosa e può rivelarsi ottima anche per concedersi uno spuntino rinfrescante fuori dai pasti. Un prezioso alleato nel formaggio: con 120gr di latticini al giorno possiamo riuscire a soddisfare l’apporto calorico richiesto dal nostro organismo. In più, il formaggio contiene vitamine e proteine ed è un alimento ad alta digeribilità.

Evitare alimenti fritti. Sono sconsigliati poiché sono troppo pesanti e calorici. Quindi durante l’estate è meglio salutare momentaneamente le patatine fritte, il pesce fritto e simili, optando per i consueti piatti freddi e poco grassi. Mangiare negli orari giusti. Difatti, mangiare a orari sfasati può risultare controproducente e diventare una cattiva abitudine. Meglio stabilire gli orari in cui effettuare i cinque pasti giornalieri e non cadere nella tentazione dello spuntino extra ipercalorico.

Cedere ai peccati di gola ma solo una volta ogni tanto: l’estate porta con se uno degli alimenti più amati dalle persone, ovviamente si sta parlando del gelato. Un bel gelato magari alla frutta è un ottimo rimedio contro la calura estiva. Si può cedere anche al fascino culinario di dolci o un piccolo piatto prelibato senza eccedere.

Cibi colorati per stuzzicare l’appetito: è molto importante stuzzicare l’appetito mediante la vista, difatti, in estate sarebbe bello proporre a tavola piatti decorati e colorati, in modo da indurre nei commensali la voglia di mangiare nonostante la calura insistente. Infine, proporre una cucina sana: cucinare deve risultare un esercizio piacevole, che lo si faccia da soli o in compagnia. In estate il tempo a nostra disposizione è maggiore e magari possiamo intrattenerci con piacevoli esperimenti culinari sempre evitando cibi troppo calorici.