Una dieta dimagrante di soli due giorni per disintossicarsi e correre ai ripari dopo qualche giorno di stravizi: ecco la dieta del week end. A base di frutta e verdura e povera di grassi, carboidrati e proteine questa dieta veloce serve per eliminare le tossine accumulate e le calorie in eccesso e sfrutta anche il potere depurante di tisane e decotti.

Essendo un regime alimentare alquanto restrittivo è consigliabile seguirla in un week end di totale relax. La dieta dimagrante del week end può essere ripetuta 1 sola volta al mese, è priva di condimenti come olio e burro e per dolcificare le tisane si può utilizzare 1 cucchiaino di miele. Non si può bere caffè e occorre tenere sotto stretto controllo l’uso del sale.

Inoltre occorre bere almeno 1 litro e mezzo di acqua al giorno. Se seguita correttamente questa dieta può far perdere da 1 a 2 chili. Vediamo come farla. Il sabato a colazione bere un bicchiere di succo di carota con succo di limone e un pizzico di sale e mangiare una mela. A metà mattina bere una tazza di decotto di tarassaco. Per pranzo uno yogurt magro naturale, un bicchiere di succo di carota con succo di limone e un pizzico di sale e una banana. A merenda ancora un bicchiere di decotto di tarassaco.

Per cena una zuppa d’orzo così preparata: in una pentola con ¾ di litro d’acqua mettere una carota, un gambo di sedano e mezza cipolla tagliati grossolanamente, un ciuffetto di prezzemolo e cuocere per 20 minuti. Poi aggiungere 30 gr. di orzo e continuare la cottura per altri 45 minuti. Dopo la zuppa d’orzo mangiare una mela e prima di andare a dormire una tazza di tisana di tiglio.

La domenica a colazione: una tazza di tè con 4 fette biscottate. Per lo spuntino di metà mattina una tazza di decotto di tarassaco. A pranzo un bicchiere di succo di carota con succo di limone e un pizzico di sale, un uovo alla coque, un bicchiere di latte parzialmente scremato o in alternativa 50 gr. di parmigiano oppure 50 gr. di bresaola, 2 grissini.

A merenda una tazza di decotto di tarassaco, a cena farro e pomodorini così preparati: cuocere 30 gr. di farro in una pentola con ¾ di litri d’acqua poi scolare e lasciar raffreddare. Tagliare 8 pomodorini ciliegini a pezzetti e condirli con un pizzico di sale, aggiungerli al farro e mescolare il tutto condendo con le foglie di basilico. Dopo il farro mangiare una pera e prima di dormire bere una tazza di tisana di tiglio.