La dieta italiana è stata ideata da Roberto Albanesi e viene spesso correlata alla dieta mediterranea. È un regime dietetico normocalorico che punta a un risultato importante, ovvero quello di far essere magri con la giusta {#alimentazione} e forti e tonici mediante gli {#esercizi fitness}.

L’obiettivo è pertanto quello di proporre un modello salutare che sia di alta qualità, con nessuna rinuncia eccessiva, inutili regimi impositivi, ma con un fabbisogno calorico giornaliero che non deve andare oltre il consigliato e che deve essere tenuto sotto controllo per garantire un dimagrimento sano e costante.

L’indice di massa corporea non deve essere superiore a 22, e come spiega Albanesi:

Nella dieta italiana si mangia di tutto, on una ripartizione giornaliera dei macronutrienti che prevede un 45% minimo di carboidrati, un 15% minimo di proteine e un 25% minimo di grassi, più un altro 15% da distribuire tra i tre gruppi in modo variabile a seconda delle caratteristiche specifiche della persona, come sesso, età e stile di vita.

Da evitare sono pertanto i grassi saturi, gli zuccheri aggiunti e le bevande alcoliche, o in caso assumerle con estrema moderazione se proprio non se ne riesce a fare a meno. La dieta italiana va bene per tutti, perché non è una dieta drastica ma anzi è piuttosto sana, appetibile e saziante. Non dice cosa mangiare ma bisogna introdurre un po’ di tutto in modo equilibrato, mettendo in primo piano l’attività fisica.

Bisogna infatti svolgere dello sport quotidianamente, perché aiuta nel dimagrimento e a mantenere tonici i muscoli, come sottolinea Albanesi:

Per avere un corpo magro e forte lo sport è fondamentale, e per mantenere per tutta la vita una forma fisica invidiabile non bisognerebbe mai scendere sotto la soglia di efficienza fisica che permette di percorrere 10 km in un’ora correndo o camminando.

È quello che è stato chiamato il Test del Moribondo: se non lo superate, la dieta italiana promette di farvi dimagrire nel giro di 4 mesi e di aumentare nettamente la resistenza.

Una dieta di questo tipo non è comunque fatta per le persone pigre, poiché è necessaria molta volontà e impegno per migliorare la qualità della propria vita, né per le persone che vogliono sempre trovare una scorciatoia per non fare troppa fatica. È invece consigliata alle persone positive e attive che vogliono raggiungere un pieno {#benessere}.