Da un recente studio è emerso che la dieta mediterranea, oltre ad essere sana ed equilibrata, sarebbe anche in grado di prevenire il rischio di incorrere in patologie gravi quali l’Alzheimer e il morbo di Parkinson, lo sancisce il British Medical Journal.

L’insorgenza delle patologie sopracitate si ridurrebbe addirittura del 13% nei soggetti che hanno adottato una dieta di tipo mediterraneo in maniera continuativa. Tale regime alimentare attenuerebbe allo stesso modo l’insorgenza di malattie cardiovascolari e del cancro.

Non a caso, secondo la ricerca inglese, gli italiani sono risultati essere uno dei popoli più longevi, con una soglia di vita più lunga: fino ai 78 anni per gli uomini, e 84 per le donne.

Gli alimenti consigliabili da consumare sono semplici e basilari, e aiuterebbero in alcuni casi ad attenuare le allergie ma anche ad agevolare l’invecchiamento allontanando il rischio della demenza senile e dell’asma. Il tutto, naturalmente, da abbinare ad un po’ di sana attività fisica.