È ormai luogo comune considerare le donne belle, affascinanti e magari anche un po’ svestite prive di ogni forma di intelligenza. Un pregiudizio che ormai fa parte della società ed è comune soprattutto tra gli uomini. Uno studio portato avanti dalla Michigan University e riportato sul Corriere della Sera sembra però sradicare questa congettura.

Le donne fatali, infatti, sarebbero più brave nello scegliere il partner giusto, meglio se ricco sfondato, e nel farsi sposare. Le donne più intelligenti, invece, sembrano non riuscire a tenere in piedi una relazione duratura probabilmente a causa dei ritmi frenetici della loro carriera. La spiegazione di tale successo nelle relazioni non avrebbe nulla a che fare con l’avidità, ma piuttosto nella sicurezza economica che darebbero a un’eventuale prole.

La dottoressa Christine Stanik, che ha condotto la ricerca americana basandosi soprattutto sul caso di Anna Nicole Smith, intervistata dal Daily Mail dice che:

È assolutamente naturale per le donne con poca educazione e scarse prospettive di carriera cercare di corteggiare uomini che possano garantire loro un futuro finanziario stabile.

Voi cosa ne pensate?