Ritorna in TV una delle dive più amate delle commedie sexy degli anni ’70, la bellissima e bravissima Edwige Fenech, a breve in televisione con una miniserie dal titolo “La figlia del capitano“, in onda su Rai 1.

Si tratta della trasposizione dell’omonimo romanzo di Puskin, interpretato da Vanessa Hessler e Primo Reggiani. Nella fiction la Fenech interpreterà l’imperatrice Caterina II di Russia, detta “La Grande”.

Erano quindici anni che Edwige mancava dalle scene televisive, da quando cioè si era ritagliata dei ruoli in “Il coraggio di Anna” e “Delitti privati”, due serie da lei prodotte nei primi anni ’90. Questi ruoli le sono valsi persino delle buone critiche, che però hanno sancito il suo ritiro definitivo dalle scene.

La Fenech ha spiegato le ragioni di questo nuovo progetto:

Giacomo Campiotti ha insistito moltissimo e anche la Rai. Non avevo mai recitato in un film settecentesco, e il ruolo era talmente bello e importante… Caterina “La Grande” è stata un’imperatrice di grande forza e temperamento, nel romanzo di Puskin è un personaggio breve ma incisivo. Alla fine ho detto va bene.