Arriva finalmente al cinema anche in Italia, La La Land con Emma StoneRyan Gosling: preparatevi a cantare, a ballare, a emozionarvi come non mai e, perché no, a versare anche qualche lacrima: è in arrivo, finalmente. Il film è una dichiarazione d’amore di Damien Chazelle al musical classico, tra numeri di tip-tap e ricostruzioni in puro stile Vincente Minnelli. Chiuso nel cassetto dal regista per circa quattro anni (nessuno a Hollywood gli avrebbe affidato un genere cinematografico come quello), il progetto ha avuto il suo rilancio dopo il successo travolgente ottenuto da “Whisplash”. Musiche e canzoni sono di Justin Hurwitz, amico di università del regista che aveva già lavorato con lui proprio in “Whishplash“.

La La Land ha permesso a Chazelle di rendere omaggio alle leggende del cinema e nello stesso tempo di portare sullo schermo un universo incantato, ma anche reale e palpabile, il territorio umano più privato – il territorio delle relazioni intime, dei sogni più arditi e dei momenti in cui le decisioni che si prendono decidono un intero destino. “Per me era importante realizzare un film su due sognatori, su due persone che hanno grandi sogni che li fanno avvicinare, ma che li portano anche a separarsi”, ha detto il regista.

Il film è accompagnato da una splendida colonna sonora che sarà in tutti i negozi tradizionali e in digitale dal 27 gennaio e che in America è già arrivata al primo posto di iTunes. Le tracce che compongono la colonna sonora sono state scritte da Justin Hurwitz, Benj Pasek e Justin Paul, e prodotte da Justin Hurwitz, Marius de Vries e Steven Gizicki. “Ho suonato quelle musiche per pianoforte quattro ore al giorno per tre mesi, quindi tecnicamente non dovrei più volerle sentire. E invece ogni volta che le sento mi emoziono e continuo a pensare che sono molto, molto belle. Siamo stati davvero fortunati ad avere una colonna sonora così speciale”, ha raccontato ridendo Ryan Gosling.

Due canzoni – Audition interpretata da Emma Stone e City of Stars – sono state cantate dal vivo sul set per avere tutti gli attori insieme in quel momento. “È stata una sfida, ma volevo affrontarla a tutti i costi. Avevo appena fatto Cabaret e mi ero resa conto che la performance dal vivo aggiunge qualcosa, anche se la voce si incrina un po’ o sei un po’ stonato, qualcosa di insostituibile”, ha aggiunto la Stone.

La La Land: la trama

È intensa e burrascosa la storia d’amore tra un’attrice e un musicista appena trasferiti a Los Angeles in cerca di fortuna: Mia (Emma Stone) è un’aspirante attrice che, tra un provino e l’altro, serve cappuccini alle star del cinema. Sebastian (Ryan Gosling) è un musicista jazz che sbarca il lunario suonando nei piano bar. Dopo alcuni incontri casuali, fra Mia e Sebastian esplode una travolgente passione nutrita dalla condivisione di aspirazioni comuni, da sogni intrecciati e da una complicità fatta di incoraggiamento e sostegno reciproco. Quando però iniziano ad arrivare i primi successi, i due si confrontano con delle scelte che mettono in discussione il loro rapporto. La minaccia più grande? Proprio i sogni che condividono e le loro ambizioni professionali.

La La Land: il cast

La chimica amorosa tra i due protagonisti è già collaudata da tempo: Emma Stone e Ryan Gosling si sono già innamorati in altri due film: nel 2011 nella commedia “Crazy, Stupid, Love” e nel 2013 in “Gangster Squad”.

Emma Stone, 28 anni, è il simbolo stesso di La La Land: ”Come il mio personaggio Mia anche io ho fatto provini andati male, ma ne ho voluti affrontare di nuovi. Esperienze umilianti ti formano ma non ti impediscono di inseguire i tuoi sogni e io avevo il mio, fare l’attrice. Ragazzi abbandonatevi ai sogni e non rinunciateci”, ha raccontato. Leggenda vuole infatti che Emma Stone non ancora quindicenne confezionasse un powerpoint intitolato Project Hollywood facendolo recapitare a se stessa con Madonna come mittente pur di convincere i genitori a trasferirsi a Los Angeles per darle la possibilità di intraprendere la strada dello spettacolo.

Ryan Gosling dal canto suo ha dovuto prepararsi al ruolo di un bravo pianista jazz e dedicarsi per mesi a studiare pianoforte, oltre a prendere lezioni di danza moderna. “Ho sempre desiderato imparare a suonare il pianoforte e con questo film ho avuto l’opportunità di stare seduto davanti a un piano per tre mesi e suonare… È stata una delle preproduzioni più belle che abbia mai vissuto”, ha raccontato.

Nel cast di La La Land c’è anche il cantautore John Legend, dieci volte premio Grammy e premio Academy Award, che interpreta Keith, il musicista che chiede a Sebastian di entrare nella sua band emergente, The Messengers. Legend è anche coautore della canzone “Start A Fire”, che nel film porta al successo i Messengers.

I due attori protagonisti sono al momento tra i più richiesti di Hollywood. Rivedremo Ryan Gosling il 5 ottobre in “Blade Runner 2049″ di Denis Villeneuve e nel nuovo film di Terrence Malick “Song to Song” ancora senza data italiana e in uscita negli Usa il 17 marzo. L’attore inizierà a girare a breve il nuovo film del regista di “La La Land” Damien Chazelle, dal titolo “First Man”, dove interpreterà Neil Armstrong, il primo uomo a posare piede sulla Luna il 20 luglio del 1969. Rivedremo Emma Stone insieme a Elisabeth Shue, Steve Carell, Alan Cumming nella commedia “Battle of the Sexes” di Jonathan Dayton e Valerie Faris che racconterà la vera storia della partita di tennis nel 1973 tra Billie Jean King (Emma Stone) e Bobby Riggs (Steve Carell). L’attrice tornerà sul set per girare due nuovi film: “Cruella” di Alex Timbers (produttore di “Mozart in the Jungle”) dove l’attrice sarà Cruella de Vil la cattiva di 101 Dalmatians e “The Favourite” di Yorgos Lanthimos (regista di “The Lobster”) che racconterà le macchinazioni politiche durante il regno della regina Anna, l’ultimo monarca della Casa degli Stuart interpretata da Olivia Colman, nel cast anche Rachel Weisz.

Galleria di immagini: La La Land, le foto del film

La La Land: i premi e le nomination

Presentato in concorso alla 73esima Mostra del cinema di Venezia, dove Emma Stone è stata premiata con la Coppa Volpi, La La Land ha già conquistato sette premi su 7 candidature ai Golden Globe, la cerimonia di assegnazione dei premi della stampa estera a Hollywood: miglior film musical o commedia, miglior regista, miglior sceneggiatura, migliore attore e migliore attrice di commedia, miglior colonna sonora e miglior canzone originale.

La La Land ha trionfato anche ai Critics’ Choice Awards, i premi assegnati dalla Broadcast Film Critics Association (BFCA), uno degli appuntamenti più importanti lungo la strada che porta agli Oscar. Oltre al riconosimento come miglior film, il musical di Chazelle porta a casa altri sette riconoscimenti (tra cui regia e sceneggiatura originale, quest’ultima a pari merito con Kenneth Lonergan di Manchester by The Sea).

Il pubblico del Tiff (Toronto International Film Festival) ha incoronato miglior film La La Land di Damien Chazelle.

Il film la fa da padrone anche alla 70esima edizione dei Bafta, gli Oscar britannici, che saranno assegnati il prossimo 12 febbraio a Londra, in una cerimonia presentata dall’attore Stephen Fry: 11 nomination, tra cui miglior film, miglior regista, miglior attore e miglior attrice.

Per l’annuncio delle nomination agli Oscar, che quest’anno saranno assegnati il 26 febbraio, bisognerà attendere il 24 gennaio.

La La Land: uscita in Italia e trailer

La La Land è un’esclusiva per l’Italia di Leone Film Group in collaborazione con Rai Cinema e sarà distribuito nelle sale italiane a partire dal 26 gennaio da 01 Distribution.