Si parla molto della gravidanza di Carmen Russo, era successo anche con Gianna Nannini. C’è chi la appoggia, altri invece la criticano. Più nonna che mamma, è il commento generale, oltre alla domanda se ce la faranno a seguire un adolescente in una età non proprio da genitori ma, appunto, da nonni.

A difendere Carmen Russo scende in campo sua madre, spiega quanto hanno fatto per diventare genitori e il forte desiderio di diventarlo. La notizia ha suscitato molto scalpore, se la ballerina di anni ne ha 53, Enzo Paolo Turchi ne ha 62, e qualche dubbio può legittimamente sorgere.

Dalle pagine del settimanale DiPiù, la signora Giuseppina racconta come è andato l’annuncio della gravidanza di Carmen Russo:

No, mamma, questa non è una pancia di abbuffate. Sono finalmente incinta. Sì, sono al quarto mese di gravidanza e finalmente posso essere madre anche io: partorirò a marzo. Poi è scoppiata in lacrime e io con lei, perché so che la maternità è il sogno più grande della sua vita.

Come ha ammesso la stessa Carmen Russo, la sua gravidanza non è naturale, per restare incinta ha dovuto ricorrere alla fecondazione assistita. Ammette di aver sbagliato, si è dedicata troppo al lavoro, rimandando il progetto di diventare mamma. Quando ha deciso di avere un figlio, era troppo tardi, non arrivavano.

L’intervistatore, fra le altre domande, chiede alla mamma di Carmen Russo una opinione personale, sembra molto più all’avanguardia di tanti altri e non si fa domande su come dovrebbe essere:

Ma no, non ci voglio pensare, anche se questa è una sorpresa .. Perché, vede, pure io diventerò nonna per la prima volta a ottantadue anni. Ma oggi mi faccia dire che se la scienza può aiutare, ben venga la scienza. E poi prima di lei l’ha fatto anche Gianna Nannini.