Informare insegnanti e studenti sulle potenzialità della medicina naturale direttamente nelle scuole. Ecco in che cosa consiste un interessante progetto ideato dall’Associazione Medica italiana di Omotossicologia, finalizzato proprio a diffondere norme e usi che regolano l’uso dei rimedi naturali in Italia.

Nelle scuole elementari e nelle prime classi delle medie inferiori, per chi ne farà richiesta, sarà possibile partecipare al progetto “Natura che cura: il Medico racconta”, che anche per l’anno scolastico 2011/2012 coinvolgerà moltissimi istituti in tutta la penisola. Basta pensare al successo che questa iniziativa ha avuto nel 2010, con oltre 3000 studenti istruiti da una rosa di quaranta medici specializzati.

Il fine dell’ dall’Associazione Medica Italiana di Omotossicologia (A.I.O.T.) è anche quello di fornire informazioni utili riguardo la prevenzione di alcune malattie, indicare le regole alla base di uno stile di vita sano, anche nella pre-adolescnza, e invitare a prendere in considerazione la medicina alternativa e naturale, quando possibile.

Su omeopatia e discipline mediche alternative esistono ancora molti pregiudizi, e portare nelle scuole un corretto programma informativo – condotto da personale qualificato – è senza dubbio il modo migliore per avvicinare alla medicina naturale già dal periodo che precede l’adolescenza.

E non solo: anche le famiglie potranno informarsi sui benefici della medicina alternativa attraverso un CD-Rom distribuito gratuitamente agli studenti, che illustra in modo semplice e piacevole (con l’aiuto di scene animate) tutte le potenzialità dei rimedi naturali.

Fonte: NaturaCheCura