Tentare non nuoce. Chi, almeno una volta nella vita, non ha voluto provare l’efficacia dei cibi detti afrodisiaci? Forse non tutti sanno che, in origine, ad alcuni alimenti è stato attribuito il potere di risvegliare la passione proprio per la loro forma particolare, che ricorda gli organi sessuali maschili e femminili.

Il dubbio che siano efficaci o meno nel potenziare la libido permane, tanto che secondo un’opinione diffusa gli afrodisiaci agiscono nella mente, e non nel corpo, vale a dire che se noi crediamo fermamente nel loro effetto, questo effettivamente si verificherà.

Galleria di immagini: Afrodisiaci

Ci sono stati alcuni studi, in passato, che hanno confermato questa teoria invitando gruppi di persone a ingerire sostanze spacciate per afrodisiache, in realtà a base di placebo, verificando successivamente che solo l’idea di averli usati aveva contribuito a riaccendere il desiderio sessuale.

La mente è il più forte afrodisiaco che ci sia? Probabilmente si, tuttavia possiamo saziare la nostra curiosità in materia elencando i principali cibi in grado di stimolare e potenziare l’eros. Partendo dal cioccolato, definito come il “Cibo degli Dei”, l’idea che abbia proprietà afrodisiache è legata alle componenti della pianta del cacao come serotonina e feniletilamina, entrambe presenti in grandi quantità dal corpo quando ci si trova in condizione di euforia e felicità.

I peperoncini, invece, a pensarci bene provocano alcune reazioni che ricordano molto da vicino le sensazioni provate durante un rapporto sessuale, come sudorazione e maggiore circolazione del sangue. Le banane poi, oltre ad avere una forma fallica, sono ricche di potassio e vitamina B che aiutano la produzione di ormoni sessuali.

Per quanto riguarda il miele, si dice che abbia la capacità di stimolare la libido perché anticamente gli sposi consumavano una bevanda dolce a base di questo prodotto. Se arricchito con vitamina B e boro, tuttavia, fa aumentare i livelli di testosterone. Le ostriche, infine, ricordano la forma dell’organo sessuale femminile e contengono zinco, che sembra essere efficace nel potenziare la sessualità maschile.

In ogni caso, consumare questi cibi non ha controindicazioni, che invece caratterizzano alcuni dei più bizzarri rimedi afrodisiaci ormai diventati quasi leggende metropolitane. Uno fra tutti, la mosca spagnola, un coleottero dal quale si ricava una sostanza considerata molto utile per risvegliare i sensi. Si tratta in realtà di una falsa teoria, infatti non solo questa credenza nasce dal fatto che il ricavato di questo insetto irrita le vie urinarie e genitali, provocando un aumento del flusso sanguigno esattamente come avviene durante il sesso, ma ingerirlo crea non pochi problemi alla gola e può causare infezioni urogenitali.

E voi, quali alti rimedi conoscete per scaldare l’atmosfera sotto le lenzuola?