Nella giornata dei bambini la merenda è uno dei momenti fondamentali, e crescendo i piccoli vogliono scegliere autonomamente cosa mangiare, soprattutto nella pausa pomeridiana spesso trascorsa fuori casa.

Ecco perché, per il bene dei bambini, è importante seguire alcune regole, con l’aiuto di esperti e pediatri, affinché il momento della merenda sia un’occasione per capire cosa è più salutare mangiare senza rinunciare al gusto.

Il ruolo dei genitori è fondamentale nell’educazione alimentare dei propri figli, ai quali va insegnato il senso del limite e della moderazione, senza per questo penalizzare il loro gusto specifico in fatto di cibo.

A questo proposito è fondamentale non creare nella mente del bambino l’idea che esistono cibi buoni e cattivi, per evitare che il naturale senso della trasgressione li porti verso i secondi. Molto più utile risulta invece variegare il più possibile l’alimentazione e cominciare dando il buon esempio quando si mangia tutti insieme.

Come gestire allora un momento così importante come quello della merenda? I pediatri consigliano di far capire ai propri figli che si tratta di spuntini, quindi piccole quantità di cibo che servono a ricaricare di energia il corpo e la mente senza appesantire e soprattutto senza togliere l’appetito al momento della cena. La merenda non va saltata, ma inserita nei 5 pasti giornalieri che fondano una corretta alimentazione.

La merenda non deve essere percepita dai bambini come un premio, che si riceve a seconda del comportamento, ma deve diventare una sana abitudine quotidiana. Prepararla insieme può essere un modo piacevole e divertente per mostrare ai figli la giusta quantità e quali cibi prediligere, così che quando saranno completamente indipendenti saranno anche educati alla scelta individuale.

Un altro consiglio utile può essere quello di parlare in modo semplice ai bambini per far capire loro che il cibo non si sceglie solo in base al gusto, ma anche in funzione del nutrimento che deve dare al corpo.

Se per esempio un bambino chiede un pezzo di pizza come merenda si può proporgli una soluzione alternativa come un piccolo panino dolce, o salato, accompagnato da un succo di frutta, così da soddisfare il suo bisogno di carboidrati senza togliere il gusto di una merenda golosa.

Fin da piccoli infine è importante assimilare il concetto che il momento del pasto va consumato senza fretta, anche se si tratta di una semplice merenda. Ecco perché bisognerebbe evitare di far consumare ai propri figli questo piccolo spuntino in macchina o davanti alla tv.

Fonte: Merendineitaliane