I tempi cambiano e tutto si evolve ed oramai si è nell’era della teconlogia e internet sembra essere la risposta a qualsiasi cosa. Così, anche la moda luxury decide di andare al passo con i tempi e, quella del futuro, sarà tutta rivolta al web.

Queste novità sono emerse in seguito al Netcomm Forum 2012, evento dedicato al commercio elettronico, dove si è potuto vedere quanto le vendite sul web in campo di moda siano aumentate dell’11% in più. Così grandi piattaforme come eBay e Amazon hanno deciso di mobilitarsi per lanciare in internet due nuove piattaforme dedicate all’acquisto di trend di lusso, seguendo le nuove esigenze dei clienti di uno {#shopping} e soprattutto sicuro.

Alla luce delle nuove richieste, Amazon ha ideato una community dal nome Myhabit.com con accesso riservato e che propone i brand più famosi nel campo della moda; ciò non è di certo passato inosservato agli occhi dei direttori dei grandi brand e, infatti, già si vocifera che la maison Alexander McQueen voglia approdare sul web mentre Vuitton, al contrario, sia ancora legata ai metodi più tradizionali. eBay invece ha ideato una piattaforma tutta nuova che consiste in un’applicazione per tablet e smartphone dove è possibile prendere visione con immagini in alta qualità dei prodotti in vendita e avere informazioni.

Secondo quanto emerso da una ricerca svolta da McKinsey e da Altagamma, massimo entro dieci anni l’e-commerce diventerà uno dei più grandi mercati di lusso, precisamente il terzo a seguito del continente asiatico e quello sud-americano e la concorrenza sarà davvero accanita. Anche l’Italia sceglie di fare la sua parte e arriva così in sito my.griffe.com, un’altra piattaforma mediante la quale brand famosi possono ampliare e sviluppare la propria attività anche in altri paesi.

Non resta altro che attendere quindi lo sviluppo degli eventi e tuffarsi in questa nuova era ipertecnologica, dove ogni cosa è a portata di click e dove per le fashion victims è possibile acquistare l’ultimo prodotto di una grande maison semplicemente prendendone visione sul web in modo da poter ampliare la propria collezione in maniera sicura, facile e soprattutto veloce.

Fonte: IlMessaggero.it