Spesso capita che i genitori di città chiudano i figli in casa con la scusa che ”tanto di natura in città non ce n’è!” Non è vero…Ogni parco, anche il più piccolo, è ricco di vita: un piccolo formicaio, un nido di uccellini, un fiore, una coccinella…tanti doni preziosi, da cui il tuo bambino può imparare molto. Basta voler vedere e cogliere ogni scoperta con entusiasmo. Insegna al tuo bambino a ”sentire” la natura, a scoprirla in ogni scorcio della città.

In molte città italiane, attraverso progetti di educazione ambientale, sono stati avviati percorsi di esplorazione lungo i fiumi e altre aree incolte ai margini della città. L’ambiente naturale, legato agli aspetti storici e paesaggistici, propone ai bambini di vivere da protagonisti la trasformazione del proprio habitat vitale. Conoscere il proprio territorio, viverlo quotidianamente, interagire con esso porta una forte affezione ai luoghi in cui si vive.

Passeggiata nel bosco

Attraverso una passeggiata nel bosco, puoi prendere spunto per molte storie fantastiche e avventurose; puoi spiegare al tuo bambino come si svolgono i processi della natura.

*Fagli vedere come crescono i funghi e spiegagli che esistono quelli velenosi e non.

*Mostragli le piante che già conosce, come le fragoline del bosco. Così gli insegni la differenza fra il tipo selvaggio e quello coltivato.

*Indicagli un nido di uccelli o la tana di un animale per spiegargli come si svolge la vita selvatica.

*Fagli esplorare il muschio con le mani perché ne percepisca la sensazione di morbidezza.

*Fallo avventurare nella ricerca delle forme viventi da scoprire e da vedere: farfalle, uccelli, insetti curiosi.

*Potete divertirvi a costruire un rifugio o una piccola capanna con i rami raccolta da terra.

Tanti i vantaggi che dona la natura

Correre, avventurarsi, giocare a nascondino fra i cespugli, arrampicarsi su un albero…cosa c’è di più bello e sano per un bambino pieno di energia? Entrare in contatto con la natura offre molte possibilità. Oltre alle attività ludiche e creative all’aperto, che evitano la sedentarietà dei bambini, il piccolo ne trae molti altri benefici. Lo stimoli dei sensi, ad esempio…