Il 2009/2010, diciamoci la verità, non è stata un buona stagione per gli show statunitensi: novità fiacche, ingiuste cancellazioni e un calo di telespettatori, hanno reso questa annata televisiva poco interessante. A parte “Glee“, “NCIS: Los Angeles” e “The good wife” le serie inedite non si sono contraddistinte per qualità e ascolti e, a pochi giorni dagli Upfront, iniziano a trapelare le prime notizie sui nuovi telefilm della prossima stagione.

A battere tutti sul tempo è la NBC che ha recentemente confermato la produzione della serie “Undercovers“, con un ordine iniziale di 13 episodi. Ideato da J.J Abrams, lo show è incentrato sulle avventure di due coniugi, ex agenti CIA, costretti a tornare operativi dopo la misteriosa scomparsa di un collega.

Non è la prima volta che il creatore di “Felicity” porta sul piccolo schermo un telefilm incentrato sullo spionaggio di “coppia”: per cinque anni, tra il 2001 e il 2006, i telespettatori della ABC hanno seguito le missioni dell’agente segreto Sidney Bristow e del suo compagno, Michael Vaughn, in “Alias“, ma il presidente del prime-time della NBC, Angela Bromstad, ha precisato che il progetto è molto diverso dal cult televisivo degli anni ’00.

Ha un tono più leggero incentrato sul rapporto tra moglie e marito. Non è una serie drammatica sul mondo della CIA.

La messa in onda del pilot di “Undercovers”, diretto da J.J. Abrams, è prevista per l’autunno del 2011. Il regista americano è attualmente impegnato nella pre-produzione del sequel, ancora senza titolo, di Star Trek, annunciato per il 29 giugno 2012. Il precedente capitolo ha incassato 385 milioni di dollari in tutto il mondo.