Un incipit per “La Pupa e il Secchione” dominato dalla polemica di Francesca Cipriani, ex gieffina maggiorata prima dalla natura e poi anche artificialmente, che ha attirato l’attenzione mediatica sulla sua esclusione dal casting, molto probabilmente perché ha partecipato già a un altro reality, il Grande Fratello.

La Cipriani si è esibita con cartelli e vestita in maniera vistosa, ma a niente è valsa la sua protesta dato che, sebbene qualche autore la volesse, la maggior parte era concorde nell’esclusione. Ma pare che lei non demorda, la vedremo stasera in trasmissione? Un promo, in onda in questi giorni, solleverebbe ulteriori dubbi sulla partecipazione dell’ex gieffina al reality di Italia 1.

In compenso, sempre su Italia 1 ci sarà un gradito ritorno: si tratta della Gialappa’s Band che approda alle 00.45 con “Mai dire Pupa“: naturalmente i presi di mira saranno i secchioni con le loro stranezze asociali, e le pupe con la loro inadeguatezza culturale.

Sarà interessante vedere come il trio comico affronterà il rapporto tra Pasqualina e Tassinari: lui vincitore per tre anni di fila delle olimpiadi matematiche, lei che si sta ponendo come una strenua attentatrice della sua virtù. Anche la scorsa edizione era partita con una coppia del genere, che a un certo punto era parsa andare davvero d’amore e d’accordo, tanto da vincere.

Intanto Pasqualina Sanna è finita al centro delle polemiche delle compagne per aver gettato addosso a Luca Tassinari dell’acqua, dopo averlo sorpreso a guardare le altre. La pupa è scoppiata in lacrime dando le spalle alla telecamera per non essere inquadrata in un momento di debolezza. Definita anche in passato un’egocentrica pronta a tutto pur di stare davanti alle telecamere, Pasqualina è stata aspramente criticata da Elena Morali:

Lo tratta come uno schiavetto, gli versa anche l’acqua addosso e lui non reagisce.

Affrontata di petto da Florina Marincea, Pasqualina non ha fatto per nulla ammenda del suo comportamento, ma ha cercato semplicemente di giustificarsi:

Io e Tassinari scherziamo, gli lavo le mutande e gli butto addosso l’acqua. Sono fatti miei.

Infine, stasera staremo a vedere come le pupe avranno imparato le formule geometriche e come saranno stati in grado di insegnarle i loro secchioni: è pur vero che dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna, ma è anche vero che nella “guerra dei sessi”, uomini e donne possono imparare a vicenda seguendo ciò che all’uno manca dell’altro.