L’acquisto della casa è un passo molto importante per il normale coinvolgimento emotivo, sotto il profilo economico e per le molte incertezze legate all’acquisto

Un acquisto che richiede non solo disponibilità economica, ma anche e soprattutto una buona competenza nell’ambito della compravendita; un’operazione immobiliare che non è difficile condurre con il fai da te, con il rischio di complicazioni irrimediabili.

L’interlocutore più affidabile in un momento così determinante è indubbiamente l’Agente Immobiliare Professionale, in grado di assistere l’acquirente in tutto l’iter fino alla firma del contratto. In effetti, l’acquisto di una casa è un percorso in vari step: dalla proposta d’acquisto al contratto preliminare al rogito. L’assistenza dell’Agente Immobiliare Professionale aiuta in questo percorso dall’inizio alla fine e anche oltre fino alla consulenza post vendita.

Ma quello che garantisce un buon acquisto è soprattutto la trasparenza con cui l’Agente Immobiliare conduce le operazioni connesse, per cui nella proposta è bene chiarire che la sua validità è subordinata anche al controllo di un professionista, che aiuti nella preparazione di tutti i documenti necessari e valuti il valore dell’immobile in base a precise caratteristiche che lui è effettivamente in grado di valutare.

L’Agente Immobiliare, dopo aver ricevuto l’incarico, s’impegna a fornire all’acquirente ogni informazione utile sulla casa oggetto d’acquisto e a valutarne insieme la convenienza sotto tutti gli aspetti, anche in base ad esempio alla vicinanza ai servizi e al verde pubblico, affinché chi acquista possa vivere in ambiente vivibile e idoneo alle sue esigenze, e in relazione alla salute dell’immobile.

Comunque, nella scelta di un Agente Immobiliare per assistenza e consulenza bisogna accertarsi che sia abilitato e regolarmente iscritto presso la Camera di Commercio o che faccia parte di un’Associazione di categoria, che preveda un codice di autodisciplina per una maggiore trasparenza.

Quali i documenti necessari per avviare e concludere un’operazione di compravendita trasparente e sicura? Eccoli nello specifico: certificati di destinazione d’uso, di destinazione urbanistica, copie conformi di documenti di condoni, concessioni o licenze edilizie, concessioni in sanatoria, certificati di abitabilità e agibilità, classe energetica, attestazione di conformità degli impianti, copia delle schede catastali depositate, estratti di mappa, certificati storici, presentazione di nuove schede o frazionamenti da parte di tecnici abilitati, iscrizioni ipotecarie, storici ipotecari.

Una bel lavoro di ricerca, nel quale l’Agente Immobiliare è l’esperto per eccellenza che aiuta a valutare ogni aspetto e tutte le clausole dell’accordo, che possono sfuggire all’acquirente inesperto oppure tutto preso dall’ansia dell’acquisto. Il controllo delle clausole, infatti, è molto importante, perché possono nascondere insidie che sfuggono ad un primo controllo.

Un consiglio: tutti gli accordi devono essere redatti in forma scritta, dalla proposta d’acquisto alla provvigione dell’Agente Immobiliare alle modalità di pagamento. E si ricorda anche che la proposta di acquisto debitamente firmata è irrevocabile: se il venditore l’accetta, non si può tornare indietro e neppure recuperare la somma versata, che viene trattenuta in deposito dall’Agente Immobiliare.