E il principe si stancò di attendere. Nuovi problemi si profilano per il programma La Tribù, che dovrà essere condotto da Paola Perego su Canale 5 (se partirà) e che sta presentando più problemi del previsto. Ma stavolta i problemi riguardano i concorrenti, in particolare Emanuele Filiberto, che avrebbe lamentato di voler abbandonare l’avventura prima ancora di iniziare.

Prima la cancellazione de La Talpa senza ragione, in favore del nuovo programma, poi la diatriba che aveva spinto la Perego a minacciare forfait, le scuse di Mediaset, e infine questi ritardi, pare dovuti a mancati permessi internazionali di entrata nel Paese e di trasmissione satellitare.

Si sarebbe potuto credere che tutto avvenisse per far aumentare la suspense relativa a questa nuova trasmissione, ma l’inizio in forse de La Tribù tradisce le intenzioni per le quali era stata concepita: preparare il pubblico alla decima edizione del Grande Fratello.

In questi giorni, la rivista Diva e Donna ha reso noto in un articolo che molti concorrenti in partenza per Goa avrebbero già palesato la volontà di lasciare il programma. Tra questi Emanuele Filiberto, atteso da altri e più succulenti impegni televisivi. E, in fondo, come dargli torto? Ha aspettato così tanto di entrare per la prima volta in Italia, che forse un’avventura così potenzialmente lunga e tanta burocrazia sarebbero fuori luogo. E chissà se il gioco vale la candela.