La tristezza che colpisce le donne subito dopo aver finito di fare l’amore pare sia molto più diffusa di quanto si sospetti, infatti ne è colpita una donna su tre. È prematuro definirla depressione, bensì è più uno stato di irritazione misto ad ansia e malinconia, che molto spesso conduce al pianto. Non è collegabile all’esito della prestazione, bensì è uno stato emotivo che si scatena a prescindere da esso.

Il dato è emerso dopo uno studio condotto dai ricercatori dell’università australiana del Queensland e di quella dello Utah negli Stati Uniti, i quali hanno interpellato un gruppo di 200 donne.

Galleria di immagini: Tristezza post sesso

Un terzo di esse ha dichiarato di soffrire di questo stato d’animo post orgasmo, una sorta di stato depressivo che arriva nel momento in cui in realtà il nostro corpo dovrebbe essere più rilassato e predisposto al benessere.

Non si conoscono le reali cause che conducono a questa emotività accentuata; se da una parte il comportamento è comprensibile nelle donne che hanno subito un trauma o una violenza sessuale, dall’altra gli studiosi non capiscono perchè colpisca donne con una vita e una sessualità equilibrata, felice e serena.

Si sospetta che esista una predisposizione di tipo genetica e biologica, unita allo stato d’animo quotidiano di ogni singolo individuo. Una serie di elementi che incide in particolare sulla sensibilità delle donne, molto più ricettive e inconsciamente emotive.

Lo studio prosegue, e il professore australiano Schweitzer ha promesso che affronterà la seconda parte della ricerca per individuare le motivazioni e le cause di questo breve malessere.