Twitter può aiutare a perdere peso ed è dunque utilissimo quando si segue una dieta dimagrante. O almeno è quanto viene comunicato in base a una recente ricerca condotta dall’Università della Carolina del Nord, da cui emerge come la comunicazione sul social network vada a sostituire oggi i gruppi di sostegno.

«A ogni 10 tweet corrisponde una diminuzione dello 0,5% di peso», comunicano i ricercatori: questo il segreto della Twitter-dieta, con i messaggi da 140 caratteri che potrebbero rivelarsi un validissimo aiuto per chi sta seguendo un regime alimentare ipocalorico.

=> SCOPRI le altre diete dimagranti efficaci

In particolare, «chi ha pubblicato più tweet ha perso più peso», ha dichiarato la responsabile dello studio Brie Turner-McGrevy, aggiungendo che «sappiamo che gli incontri faccia a faccia che normalmente occorrono durante una dieta seguita dai medici funzionano e contribuiscono a motivare il paziente. Volevamo scoprire un modo online di dare il supporto di gruppo che normalmente si dà negli incontri faccia a faccia».

Quando si segue una dieta dimagrante è importantissimo il sostegno psicologico e, insomma, non che Twitter riesca a sostituire i gruppi di aiuto, ma se i tweet da 140 caratteri aiutano in tal senso, ben venga.

=> LEGGI l’importanza di un sostegno in una dieta dimagrante

Con gli altri che stanno ugualmente seguendo una dieta dimagrante ci si confronta solitamente sui successi visti sulla bilancia, si cerca di fornire un valido aiuto che possa allontanare la voglia di eccedere a tavola in un particolare momento della giornata, o ancora si tenta di incoraggiarsi a vicenda in vari modi. Da ora, si può provare a farlo anche con un messaggio sul social network dell’uccellino azzurro. Chissà che non funzioni davvero.