Dopo che saranno spuntati i primi dentini, è importante portare regolarmente il bimbo dal dentista.

In questo modo eventuali carie potranno essere individuate con tempestività ed il bimbo si abituerà a farsi visitare dal dentista per la salute dei suoi denti. Chiedi a parenti ed amici se possono indicarti un dentista specializzato per bambini. Spiega in anticipo al tuo bimbo dove lo porterai e perché, in modo che sappia cosa lo aspetta.

Digli che il medico gli controllerà la bocca usando le mani o un piccolo specchietto, per controllare che tutto sia a posto. È preferibile che la visita si svolga di mattina, perché il piccolo dovrebbe essere meno stanco e dunque anche meno ”lamentoso”.

Nello spiegare al bimbo in che cosa consisterà la visita, evita di pronunciare parole tipo raggi X o aghi: spiegagli che il dentista non farà altro che contare i suoi dentini e tutt’al più potrebbe prenderne un piccolo calco. Rassicuralo sul fatto che questo non gli procurerà dolore. Se il tuo bambino è un po’ nervoso, permettigli di stare sulle tue ginocchia sulla poltrona del dentista. La visita durerà solo pochi minuti.

La pulizia dei denti

La pulizia dei denti e delle gengive dovrebbe essere effettuata almeno due volte al giorno, o meglio ancora dopo l’assunzione di ogni pasto. Dalla nascita fino al compimento dei 12 mesi, devi pulire le gengive e i dentini delicatamente con una garza umida. Dall’età di circa un anno, è meglio iniziare con l’uso dello spazzolino, aggiungendo un dentifricio fluorato quando il bambino sarà in grado di sciacquare la bocca. È meglio cominciare facendo capire al bambino che si tratta di un gioco. Dopo i due-tre anni favorisci la pulizia autonoma, prima sotto il controllo di un genitore e poi sensibilizzando il bambino stesso.

Comincia con uno spazzolino su misura

Fagli tenere in mano il suo nuovo spazzolino. Uno originale e colorato con il suo personaggio preferito può attirare la sua attenzione e rendere più divertente questo momento.