Da quando è apparso lo scorso settembre agli MTV Video Music Awards non ha mai smesso di far parlare di sé, ricevendo critiche e apprezzamenti dalla stampa e dai fan di tutto il mondo. Ma questa volta, per l’abito di carne indossato da Lady Gaga al Nokia Theatre di Los Angeles è tempo di vera gloria. Infatti, giovedì 17 giugno entrerà a far parte della Rock Hall of Fame di Cleveland, negli Stati Unity, rimanendo esposto per l’intera giornata per la gioia dei fan dell’eclettica musicista di New York.

Galleria di immagini: L'abito di carne di Lady Gaga

Disegnato dal fashion designer Franc Fernandez sul progetto di Nicola Formichetti, stilista e direttore creativo della maison francese Mugler con cui la popstar ha collaborato all’inizio del 2011 sfilando sulle note del remix del suo brano “Scheiße“, l’abito farà parte della mostra “Women Who Rock: Vision, Passion, Power”. Mentre gli addetti stampa avranno la possibilità di avvicinare la creazione già il giorno prima, i fan dovranno invece accontentarsi di questa unica e irripetibile occasione di stare a pochi centimetri da quello che l’autorevole Time ha nominato miglior prodotto della moda del 2010.

Non solo estimatori per il vestito della Germanotta, ma anche tanti, tantissimi detrattori. Tra le molte critiche negative ricevute dopo essere comparsa davanti alle telecamere del celebre network musicale, la più dura è stata senza dubbio quella della PETA, l’associazione no-profit statunitense che da oltre trent’anni si occupa del trattamento etico degli animali.

“La carne – ha dichiarato la fondatrice Ingrid Newkirk – non è altro che una parte di un animale tormentato che non voleva morire. Dopo alcune ore sotto le luci della TV dovrebbe puzzare come puzza la carne in decomposizione brulicante di vermi. Davvero poco attraente.”