È passata qualche settimana dallo splendido concerto di Lady Gaga in occasione del recente Europride tenutosi nella fantastica e suggestiva cornice del Circo Massimo di Roma, eppure ancora si continua a parlarne. L’ultima notizia salita agli onori delle cronache è stata quella riguardante Hillary Clinton, il Segretario di Stato statunitense che sarebbe stata la chiave di volta per la partecipazione alla grandissima manifestazione dedicata ai diritti della popolazione LGBT.

Galleria di immagini: Lady Gaga all'Europride di Roma

Si aggiunge dunque un altro nome a quello dell’ambasciatore americano in Italia David Thorne, contattato dai tenaci organizzatori al fine di fare da tramite con l’eccentrica stella del pop di New York, da sempre vicina ai diritti degli omosessuali. Eppure, a sigillare definitivamente l’accordo che ha portato la Germanotta a Roma a titolo completamente gratuito, è stata proprio la Clinton la quale si è immediatamente messa in moto dopo essere rimasta colpita dalla lettera spedita all’artista proprio dallo stesso Thorne.

“E poi – ha dichiarato il Segretario di Stato durante il discorso tenuto ieri al GLIFAA, l’organizzazione che rappresenta i diplomatici LGBT statunitensi – c’è il lavoro svolto dagli addetti della nostra ambasciata di Roma. Due settimane fa hanno giocato un ruolo fondamentale per portare Lady Gaga in Italia per il concerto durante l’Europride”.