Lady Gaga con “Born This Way” si è guadagnata il primo posto in classifica: non stiamo parlando però di una chart di vendite, bensì della lista degli album più pretenziosi nella storia della musica. La prestigiosa rivista musicale britannica NME ha infatti stilato le sue scelte in questa particolare categoria.

Lady Gaga e il suo secondo album “{#Born This Way}” si sono dunque aggiudicati il primo posto assoluto nella top 10 dei dischi più pretenziosi di sempre; un primato certo non molto invidiabile, soprattutto considerando come arrivi in un periodo in cui altre popstar, come Adele, stanno facendo incetta di premi ben più ambiti, come i Grammy e i Brit Awards.

Galleria di immagini: Lady Gaga, tutti i suoi look

Ma cosa rende “pretenzioso” un album? Il magazine britannico NME inserisce tra le caratteristiche fondamentali:

«Un concept che induce al lamento, un sacco di pretenziosi sproloqui e una copertina ridicola. Se sei fortunato, li avrai tutti e tre in un colpo solo.»

Secondo questi parametri, l’NME ha incoronato l’ultimo lavoro della Germanotta, con la seguente motivazione:

«Per un certo periodo Gaga è stata la più eccitante popstar del pianeta. Poi con “Born This Way” lei stessa è sembrata credere nel suo hype, convinta di avere un messaggio da condividere. Lo spunto per un album di scomodi “inni” che non sono riusciti a mascherare il fatto che il divertimento se n’era andato.»

Lady Gaga ha superato in questa classifica i dischi di Terence Trent D’Arby, Lou Reed con i Metallica, Lou Reed in versione solista, i The Passengers, il progetto che vedeva coinvolti anche Bono e Luciano Pavarotti, Mansun, Kiss, Transvision Vamp, Smashing Pumpkins e Pete Townshend dei The Who.

Fonte: NME