È stata ufficializzata l’indiscrezione di qualche giorno fa: è confermata la presenza di Lady Gaga all’Europride di Roma, per un concerto il prossimo 11 giugno al Circo Massimo. Quella che sembrava inizialmente una boutade è invece una realtà: Mother Monster sarà questa settimana in Italia per supportare la comunità omosessuale dello Stivale. A ribadirlo è un comunicato stampa che da qualche ora sta circolando freneticamente sui social network:

“Comitato Roma Euro Pride 2011 e Universal Music Italia sono lieti di annunciare la partecipazione di Lady Gaga alla parata finale dell’Europride che si terrà sabato 11 giugno al Circo Massimo a Roma.”

Galleria di immagini: Lady Gaga e il Monster Ball Tour

L’artista che sta dominando tutte le classifiche mondiali con il suo “Born This Way” ha accolto favorevolmente l’iniziativa, perché pare sia molto preoccupata per l’omofobia in crescita nel nostro Paese. Gaga è da sempre una paladina dell’uguaglianza e dei diritti omosessuali, tanto da accendere il dibattito politico americano e arrivare all’eliminazione dell’iniqua legge del “Don’t ask, don’t tell“, non stupisce perciò il suo impegno anche per la causa italiana.

Si tratta di un’ottima notizia sia per la comunità LGBT che per i tanti little monster ormai in estasi per un concerto inatteso della loro beniamina. I primi potranno contare sul supporto di una popstar ormai diventata vera e propria opinion-leader, amata e temuta dai governi di mezzo pianeta, i secondi potranno assaporare un’anteprima del nuovo tour di “Born This Way”, in via di definizione negli Stati Uniti.

E chissà che Stefani non risponda dal palco alle accuse di Jovanotti, il quale l’ha provocatoriamente inserita nel suo ultimo video come rappresentante dei falsi idoli, dei significati della vita che non contano. Ma mentre Lorenzo Cherubini si loda con il suo “più grande spettacolo dopo il Big Bang”, Lady Gaga passa ai fatti aiutando una minoranza, quella omosessuale, bistrattata dalle nostre istituzioni. In definitiva, 1 a 0 per Mother Monster.