Lady Gaga e Kim Kardashian sono telematicamente tornate alla vita, dopo aver oscurato i loro profili Facebook e Twitter per beneficenza. Le due star, infatti, avevano inscenato la loro morte assieme ad altri colleghi, in occasione della giornata mondiale contro l’AIDS, con lo scopo di raccogliere almeno un milione di dollari. Ma l’iniziativa ha sollevato cori di critiche.

Tutte le celebrity coinvolte hanno posato per una serie di pubblicità piuttosto forti, in cui venivano ritratte dentro una bara per simboleggiare la loro morte telematica. Per tutta risposta, i fan avrebbero dovuto donare una somma via SMS e, al raggiungimento della cifra prefissata, le loro star preferite avrebbero ricominciato a “twittare” di nuovo e a tenerli al corrente di ogni minuto della loro vita.

Tuttavia, secondo la stampa, i primi ad accusare l’oscuramento di Facebook e Twitter sarebbero stati proprio i diretti interessati, che avrebbero dimostrato una certa insofferenza di fronte all’impossibilità di usare i social network. Come se non bastasse, nonostante le rosee previsione dei promotori della campagna secondo i quali la cifra sarebbe stata raggiunta in una settimana, dopo sei giorni si era ancora lontani dal traguardo.

È servito, allora, il provvidenziale aiuto di un magnate farmaceutico che ha devoluto 500.000 dollari alla causa, permettendo alle star di tornare al loro passatempo preferito. Va detto che molte delle celebrità che avevano aderito all’iniziativa lo avevano fatto convinte di poter raggiungere il famigerato milione di dollari in sole ventiquattro ore, ma evidentemente le loro erano delle previsioni davvero troppo ottimiste.

Dopo la cospicua donazione che ha permesso di ottenere il risultato sperato dagli organizzatori della campagna, le prime a fare ritorno su Twitter sono state proprio Lady Gaga e Kim Kardashian, in evidente crisi di astinenza. Usher, però, è riuscito a fare peggio di loro, addirittura infrangendo il “coprifuoco” per augurare buon compleanno a un suo amico. Evidentemente era troppo occupato per poter fare una telefonata.