Lady Gaga ha un grande motivo per festeggiare. Si è battuta e ha urlato a gran voce contro la legge Don’t ask, Don’t tell, discriminatoria nei confronti dei militari americani omosessuali. Finalmente l’abrogazione è stata ottenuta, e la regina del pop ha voluto manifestare la sua contentezza.

Appresa la notizia dell’esito della decisione del Senato, la Germanotta ha pubblicato una sua immagine su Twitter con un cartello in mano che esprimeva chiaramente la sua gioia, cosa che hanno fatto anche altre star come Katy Perry.

Non riesco a trattenere le lacrime e l’orgoglio. Ce l’abbiamo fatta! Il nostro grido è stato udito e oggi il Senato ha abrogato il DADT. Un trionfo per la parità dei diritti dopo 17 anni. Oggi sono così orgogliosa di essere americana.

I comizi di Lady Gaga e i suoi video registrati e diffusi su YouTube hanno certamente contribuito all’abrogazione della legge, assolutamente discriminatoria e omertosa. D’altra parte la star ventiquattrenne si è sempre messa in primo piano per difendere i diritti dei gay, e di tutti coloro che sono per qualche motivo emarginati.