Born This Way” non è più sola: un’altra canzone del nuovo album di Lady Gaga ha fatto la sua apparizione al pubblico. Stiamo parlando di “Government Hooker“, brano presentato ieri durante il fashion show di Mugler a Parigi, cui la Germanotta stessa ha partecipato. In realtà, si tratta ben della terza traccia resa pubblica dell’album della popstar, considerando anche la recente “Scheiße“.

E proprio come “Scheiße”, la nuova canzone di Lady Gaga conserva quello spirito dance retrò, che rimanda indubbiamente ai suoni anni ’80 e ’90, con un mood dai tocchi noir e dal sapore berlinese.

Galleria di immagini: Sfilata Mugler con Lady Gaga

“I’m gonna drink my tears tonight”.

“Berrò le mie lacrime stanotte”, questa la frase portante della canzone. La musica è cruda e sincompata, la batteria è martellante e i sintetizzatori rimandano all’idea di una vera e propria scossa d’elettricità.

Con “Born This Way” Gaga ha dimostrato di sapersi ben destreggiare nella dance nel senso più classico del termine, cavalcandone i cliché e, forse, scadendo nel già sentito. Quest’ultimo brano e la stessa “Scheiße”, invece, mostrano un’evoluzione della diva newyorkese, accentuando una ricerca dark che mira a sconfinare dall’accessibile pop a ritmi più elettronici. E, in perfetto stile Gaga, la cantante non si esime dal provocare gli ascoltatori. Uno dei versi, infatti, recita senza troppe remore:

“Put your hands on me / John F. Kennedy / I’ll make you squeal, baby [metti le tue mani su di me / John F. Kennedy / Ti farò strillare baby]”.

Così come sottolinea ABC, queste parole sembrerebbero rimandare a Marilyn Monroe, la supposta amante proprio di Kennedy. Prematuro, tuttavia, emettere congetture o giudizi sul testo: la versione andata in onda a Parigi, infatti, è soltanto la preview di un paio di minuti dell’intera traccia.

“Government Hooker” ha subito invaso la Rete, rimbalzando freneticamente su YouTube. Il noto sito di videosharing sta però rimuovendo ogni contenuto uplodato in violazione del copyright dei legittimi proprietari. Qualora l’anteprima proposta qui di seguito non dovesse essere disponibile, è possibile ascoltare il brano dalle pagine di GagaDaily.