Secondo quanto sta circolando in tutto il mondo, il successo della diva Stefani Germanotta, in arte Lady Gaga, che in pochissimo tempo è riuscita a farsi conoscere a livello planetario, non sarebbe tutto merito della sua voce e dei suoi strambi travestimenti.

L’accusa proviene da Yana Morgana, una signora di Staten Island, la quale dichiara Lady Gaga colpevole di aver copiato stile, musica e coreografie a sua figlia Lina, morta suicida a 19 anni.

In effetti, a quanto racconta il New York Post, Lina e Stefani si sarebbero conosciute nel 2007 negli studi di registrazione del produttore Rob Fusari, che le aveva fatte incontrare apposta per creare un duetto formidabile: Stefani sapeva scrivere le canzoni, Lina le sapeva cantare. Le due registrarono insieme una dozzina di canzoni che però non vennero mai pubblicate, eccetto qualcuna che gira su YouTube o Myspace.

Purtroppo però solo un anno dopo l’inizio della collaborazione Lina si suicida lanciandosi nel vuoto dalla sua camera d’albergo di un grattacielo di New York. Solo un mese dopo Stefani Germanotta cambia il suo nome in Lady Gaga e qui parte il suo successo mondiale.

Yana Morgana ha dichiarato:

» come le avesse imprigionato l’anima. Mia figlia aveva lo stile che ha reso famosa Lady Gaga. Ogni parola che lei pronuncia l’ha sentita da Lina: racconta di aver avuto una vita difficile, ma Stefani ha studiato nella stessa scuola di Nicky Hilton, i suoi genitori erano ricchi. Chi ha avuto grosse difficoltà è stata Lina, immigrata dalla Russia e figlia di una ragazza madre

Anche l’ex fidanzato di Lina commenta:

Stesso stile, stesso aspetto, stessa musica, stessa voce, è come vedere un fantasma. Quando ho visto Lady Gaga per la prima volta in TV sono rimasto impietrito

Per ora la casa discografica tace, così come la stessa Lady Gaga. Tuttavia la madre di Lina afferma di non voler fare causa a nessuno, ma riconoscere solamente il talento di sua figlia pubblicando finalmente la sua musica.