Quasi irriconoscibile, sarà l’eccesso di fondotinta che le dona un insolita sfumatura arancione, o il trucco pesante che la fanno sembrare una specie di Amy Winehouse bionda, ma si fatica quasi a riconoscere Lady Gaga nella sua esibizione improvvisata a New York della scorsa notte.

A questo punto sappiamo che la Germanotta ha un debole per i pub e le improvvisate, come quella che aveva fatto anche a Londra. Nessuno infatti se la aspettava a New York presso il Plaza Hotel, dove accanto a Brian Newman, suo amico jazzista, è apparsa lei.

Il pubblico, poco e ben raccolto, è in visibilio e completamente spiazzato, mentre lei dimostra una voce potente, e non solo quella. Strizzata in un microabito a fascette di pelle nera, al solito c’è poco da immaginare delle sue fattezze. Finita l’esibizione, è tornata accanto all’immancabile fidanzato Luc Carl, versione malavitoso degli anni ’30.

Evidentemente Lady Gaga non riesce a staccarsi dai suoi fan, e nonostante sia in pausa dal tour vuole continuare con un approccio più intimo rispetto ai suoi maxi-concerti. Brava Germanotta.