La notizia per una volta è che Lady Gaga non ha fatto scandalo. Sì, avete capito bene. Il tanto discusso video di “Judas” ha infatti ricevuto l’approvazione da parte della Catholic League, la lega cattolica americana. Una buona notizia oppure un segnale che la Germanotta sta ormai perdendo la sua capacità di suscitare clamore?

Le associazioni cattoliche nelle scorse settimane erano già sul piede di guerra, visto che era circolata la voce di una possibile première del video nel giorno di Pasqua, cosa poi non avvenuta. Dopo l’uscita del videoclip del nuovo singolo della popstar però le polemiche sembrano essersi placate.

Galleria di immagini: Born This Way

Nonostante Lady Gaga nel video di “Judas” impersoni Maria Maddalena e due attori interpretino le parti di Gesù Cristo e Giuda, il presidente della Lega Cattolica Bill Donohue ha dichiarato che la cantante “balla sulla linea” dello scandalo, senza però mai superarla:

“Nel suo video di “Judas”, Lady Gaga gioca in maniera veloce e libera con l’iconografia cattolica, generando diversi estratti nocivi, ma riesce a ballare sulla linea senza però mai superarla. Forse perché il video è confuso, è incoerente, lascia lo spettatore più perplesso che scosso. La scena del finto battesimo è un curioso inserimento. Così come lo è il suo apparente affetto nei confronti del personaggio di Gesù. Ma se qualcuno pensa che la Lega Cattolica vada su tutte le furie per l’ultimo contributo di Lady Gaga, non ha bene idea di cosa davvero possa essere considerato anti-cattolico.”

Una notizia shockante, dunque: Lady Gaga questa volta non è blasfema Di seguito vi proponiamo il video (non) incriminato.