Lady Gaga ha postato su Twitter la preview del suo prossimo video “Marry the night”. Debutto da regista e video più lungo mai prodotto, nel singolo la cantante appare su una barella in un ospedale psichiatrico dove due infermiere la portano lungo dei corridoi. Sottofondo: un monologo ironico tra moda e pazzia.

C’è molta attesa per il prossimo singolo di Lady Gaga, che lei stessa aveva definito il suo preferito, e di cui aveva detto ci sarebbero state note autobiografiche. Chissà cosa intendesse esattamente, visto che appunto lo sfondo è un ospedale psichiatrico e l’atmosfera generale rimanda vagamente a “Ragazze interrotte”.

Galleria di immagini: Lady Gaga: Marry the night

Ma sentiamo cosa dice la Germanotta mentre scorrono le immagini tra barelle e primi piani di lei con i corti capelli castani:

«Quando guardo indietro nella mia vita, non è che non voglia vedere le cose esattamente come sono andate, è solo che preferisco ricordarle in modo artistico. E onestamente, una bugia su tutto questo è molto più onesta perché io l’ho inventata.»

E tanto per continuare con l’enigma, Lady Gaga tira fuori qualche nozione di psicologia:

«La psicologia clinica ci dice in modo opinabile che il trauma è l’ultimo assassino. I ricordi non sono riciclabili come gli atomi e le particelle della fisica dei quanti, possono essere persi per sempre. È come se il mio passato fosse un dipinto non finito, e in quanto artista di quel dipinto, devo riempire tutti i brutti buchi e farlo diventare bello di nuovo. Non è che sono disonesta, ma odio la realtà.»

Dopodiché passa a parlare delle infermiere, ma in toni scherzosi e ironici, descrivendo i loro abiti firmati e dettagli alla moda, in netto contrasto con le atmosfere sinistre proposte nelle immagini:

«Per esempio quelle infermiere stanno indossando abiti dalla prossima stagione di Calvin Klein, e anch’io. E le scarpe? Giuseppe Zanotti. Ho appuntato le loro retine da un lato come cappelli parigini perché penso che sia romantico e credo anche che la menta andrà molto bene nelle collezioni della prossima primavera.»

Lady Gaga, quindi, già da questi due minuti di preview punta tutto sull’effetto straniante di trasformazione della realtà, da ragazza sulla barella che sembra andare verso un elettroshock immagina le sue belle infermiere che mangiano caramelle gommose con abiti firmati. Chissà cosa ci aspetta nei prossimi 5 minuti, e cosa esattamente sarà autobiografico: bisognerà attendere il 21 novembre, data ipotizzata dal Web come possibile per il rilascio del video.

Fonte: MTV