Lady Gaga con il suo “Born This Way Ball Tour” sta attraversando l’Asia e il prossimo 3 giugno dovrebbe esibirsi a Giacarta. Proprio dall’Indonesia, però, le sono arrivate in questi giorni alcune minacce di matrice estremista islamica, che l’accusano di essere “haram”, ovvero il peccato.

A dichiararlo è stato Cholil Ridwan, co-presidente del Majelis Ulema Indonesia, il principale ente islamico del paese. Secondo l’uomo, Lady Gaga con il suo concerto è un pericolo per la moralità dei giovani della nazione indonesiana, soprattutto per la sua provenienza occidentale e le nudità mostrate al pubblico.

Galleria di immagini: Lady Gaga a Hong Kong

Sarebbe considerata peggio delle cantanti e ballerine di dangdut, una danza tipica indonesiana in cui le donne ballano a ritmi simili a quelli della danza del ventre, considerate alla stregua di meretrici. Ad aggiungere tensione anche il Fronte per la difesa dell’Islam con il suo leader Salim Alatas, che ha addirittura convocato 30.000 dimostranti per protestare contro il concerto di Lady Gaga e fermarla all’aeroporto per impedirle di mettere piede sul suolo di Giacarta.

Ma i Little Monsters indonesiani dalle pagine Twitter della cantante hanno dimostrato la loro determinazione a volere la popstar esibirsi nel loro paese. Sono già oltre 25.000 i biglietti venduti e nonostante le minacce Lady Gaga non sembra assolutamente intenzionata ad annullare la data, anche perché ormai tutto il suo tour in Asia è stato costellato da proteste e accuse di essere volgare e immorale, sia a Seul che nelle Filippine. Ma Mother Monster non si ferma.

Fonte: The Australian