Due rocambolesche cadute in dieci giorni. Questo è l’ultimo bilancio del “Monster Ball Tour” di Lady Gaga, che lo scorso 18 aprile è di nuovo finita per terra. Stavolta è accaduto davanti al pubblico di Atlanta, in Georgia, accorso in massa per il concerto che si è tenuto all’arena del Gwinnett Center registrando il tutto esaurito.

Complice dello scivolone è stato questa volta il copricapo della Germanotta, rimosso durante la seconda strofa del brano “Poker Face“, il successo che l’ha definitivamente consacrata icona pop a livello mondiale.

Galleria di immagini: Lady Gaga cade ad Atlanta

Dopo aver lanciato sul palco la giacca di pelle, rimanendo così con un provocante reggiseno nero, l’eccentrica artista statunitense ha deciso di togliersi l’ampio foulard continuando ad eseguire la coreografia. La Germanotta è poi inciampata nell’indumento, sbilanciandosi pericolosamente all’indietro fino a cadere, fortunatamente, sulle braccia. Niente di grave, visto che poi si è subito rialzata in piedi ed è andata tranquillamente avanti fino alla fine dell’esibizione.

Già lo scorso 8 aprile, la popstar era scivolata durante il concerto di Houston, in Texas. In quell’occasione, Stefani aveva deciso di salire sulla panchetta del pianoforte in fiamme per suonarlo con i piedi. Decisamente una scelta azzardata visto che, dopo pochi secondi, la Germanotta si era ritrovata con la schiena per terra e le gambe all’aria.