Lady Gaga non si tira certo indietro quando si tratta di parlare di sesso, ma questa volta la sua ultima confessione riguarda addirittura la sua infanzia e come sia stato crescere in un piccolo appartamento. La popstar ha infatti dichiarato che la sua stanza era praticamente attaccata a quella dei genitori e non c’erano porte in mezzo.

Lady Gaga ha parlato della sua infanzia nel appartamentino dell’Upper West Side di Manhattan, a New York, diviso con la sua famiglia prima di diventare famosa. E l’esperienza sua e della sorella le ha lasciato qualche segno.

Galleria di immagini: Marry The Night, Lady Gaga

La Germanotta ha infatti dichiarato in una recente intervista al magazine britannico The Sun:

«La camera da letto dei miei genitori e quella che io dividevo con la mia sorella si trovavano al piano superiore. Non ci sono porte in mezzo ai bagni e così i miei genitori potevano sentire tutto ciò che io e mia sorella dicevamo crescendo. E li potevo sentire anche io!»

Nonostante la popolarità raggiunta dalla figlia negli ultimi anni, la casa newyorkese dei suoi genitori è rimasta praticamente la stessa e Lady Gaga ci torna spesso volentieri:

«Amo stare con i miei genitori. Ma allo stesso tempo ho davvero paura di diventare “domestica”. Io non ho una casa. Mi divido tra i posti dei miei amici e la casa dei miei genitori.»

La cantante di “Marry The Night“, il suo ultimo successo, ha lasciato un’ulteriore dichiarazione piuttosto imbarazzante sulla sua infanzia:

«La mia prima insegnante di piano era una spogliarellista. Mio padre me l’ha confessato solo dopo. Io di solito le chiedevo: “Perché hai delle unghie così lunghe?” E lei rispondeva solo: “Un giorno capirai perché”.»

Fonte: NY Daily News