Lady Gaga si schiera ancora una volta a favore dei diritti dei gay. Dopo la sua partecipazione all’Europride, in cui si è lanciata in un discorso toccante per il quale era impossibile restare indifferenti, Gaga si schiera a favore dei matrimoni tra individui dello stesso sesso, chiedendo ai suoi fan di aiutarla spingendo per la richiesta ai politici.

In questi giorni, infatti, il provvedimento è al vaglio del Senato degli Stati Uniti: già 31 senatori hanno risposto favorevolmente al provvedimento, ma non bastano. Così la donna più influente del mondo, come l’ha definita il TG1 dopo l’Europride, ha Twittato la richiesta d’aiuto ai suoi “little monsters“:

Galleria di immagini: Lady Gaga all'Europride di Roma

“Sono orgogliosa di essere una newyorkese! Siamo a un passo dall’uguaglianza e verso la legalizzazione del matrimonio omosessuale negli USA. Piena uguaglianza. Unità. I little monsters possono essere coinvolti nella mobilitazione della giustizia sociale. Lo stato di New York ha bisogno di noi, e ora è il tempo giusto per il cambiamento.”

La questione è però prettamente politica e, al di là dell’interessamento dei cattolici e dei conservatori, non tutti si sono mostrati contenti dell’ingerenza di Lady Gaga. Qualcuno ha fatto notare che la popstar, più che fare del bene alla causa, sta solo creando scompiglio. Si vuole giungere al più presto al capitolo finale per quel che riguarda la legislazione sui matrimoni gay, un provvedimento che va e viene dalle camere dal 2007, prima delle elezioni del prossimo anno.

Ma Gaga si lascerà intimorire dalle critiche? Crediamo di no, come crediamo che la sua presa di posizione sia fortemente sentita e schierata verso un’effettiva umanità in cui il diverso è la ricchezza. Proprio lei, che ha fatto della propria diversità, anche se non prettamente sessuale, una bandiera, non poteva che pensarla in questo modo.