Lady Gaga potrebbe lanciare a breve il suo primo profumo. Sarebbero infatti sempre più insistenti le voci riguardanti la sua prima fragranza della quale si parla già da molto tempo poiché stravagante e quasi paradossale; l’ispirazione va agli odori di sangue e sperma, sostanze davvero eccentriche e che poco si addicono a una fragranza: il nome dell’eau de parfum sarebbe “Monster”, in allusione allo pseudonimo della cantante “Mother Monster” e dei suoi fan chiamati “Little monsters”.

Galleria di immagini: Lady Gaga, trasformismo

Nelle intenzioni di Lady Gaga il profumo dovrebbe richiamare qualcosa di primitivo e selvaggio, ecco spiegata la presenza di sostanze così contraddittorie: tuttavia la fragranza non odorerebbe veramente di sangue e liquido seminale, che servirebbero solamente nel processo creativo per ispirare le note dell’essenza grazie alle loro strutture molecolari. Sarebbe inoltre confermato l’uso del sangue estratto dalla stessa Germanotta, che ha così intenzione di essere materialmente presente sui suoi fan, un’intenzione quasi morbosa ma pienamente in linea con lo stile di Mother Monster.

A parte iniziative così sconvolgenti, Gaga non è la prima cantante a lanciarsi nel mondo delle fragranze: anche il grande Santana ha una sua eau de cologne, Justin Bieber ha dedicato alle donne il suo “Someday”, mentre Katy Perry ha recentemente lanciato il suo secondo profumo. Quasi una mania che colpisce star e vip, sia femminili che maschili: da Antonio Banderas a Bruce Willis, da Naomi Campbell a Micheal Schumacher, persino la famosa scrittrice Danielle Steel ha una sua fragranza.

Tuttavia Lady Gaga dovrà vedersela con una rivale ben più temibile come Madonna, alla quale è spesso paragonata; il suo profumo, “Truth or Dare”, vedrà la luce nel prossimo anno, proprio come “Monster”. Il 2012 vedrà l’ennesimo scontro fra le regine del pop, che si sfideranno su un campo inusuale: dopo aver colpito udito e vista con le ispirazioni più inusuali, solo il nostro naso decreterà la vincitrice di questa competizione olfattiva.

Fonte: Telegraph.co.uk