In {#estate}, quando il caldo diventa insopportabile, è quasi una scelta obbligata, ma anche in inverno si rivela una scelta vincente. Stiamo parlando dell’aerobica in acqua, ossia quel mix di esercizi da praticare immersi in una piscina. I vantaggi sono tanti, e chi inizia a praticarla, magari per gioco, poi difficilmente l’abbandona.

Tanto per cominciare si lavora molto, ma la fatica risulta notevolmente attenuata dall’acqua: paradossalmente, i muscoli lavorano di più ma si affaticano di meno, e già questo è un bel punto a favore di questo sport; inoltre, lo sport acquatico favorisce il progressivo allungamento dei muscoli, mentre gli stessi esercizi praticati fuori dall’acqua favoriscono l’ingrossamento dei muscoli. Va da sé che specialmente per una donna è da prediligere l’allungamento muscolare, per sfoggiare gambe flessuose e in generale una silhouette aggraziata.

Inoltre, con l’aerobica in acqua si suda, ma il rimanere immersi in piscina consente una costante refrigerazione del corpo, cosa che ovviamente non avviene in palestra. Spesso poi gli istruttori concludono le sessioni di lavoro con qualche minuto di balli latini in acqua, il che aumenta il divertimento e lo spirito di gruppo, favorendo la condivisione di un momento dedicato al proprio {#benessere} fisico.

Le sessioni di aerobica in acqua durano in genere 30-35 minuti perché sono piuttosto intensive: l’esercizio di sottofondo è la corsa, cui si uniscono progressivamente esercizi per le braccia (con appositi pesi di gommapiuma) e per allenare tutte le fasce muscolari. Ampio spazio è dedicato anche ai glutei, chiodo fisso delle donne: l’aerobica in acqua aiuta a mantenerli sodi e sollevati.

Altro vantaggio di questo tipo di esercizio è il profondo senso di rilassamento che si avverte quando si esce dalla piscina: per questo motivo molte persone scelgono di dedicarsi a quest’attività nelle ore serali, favorendo così un buon sonno e un profondo effetto antistress.

Una variante dell’aerobica è l’acquaflex: serie di esercizi studiata appositamente per le future mamme, ma adatta anche a chi desidera allenarsi in modo intenso ma anche estremamente rilassante. Sono infatti esercizi dolci, con gruppi di poche persone e con il sottofondo di musica gradevole. Molti centri sportivi sono attrezzati anche con vasche per l’idromassaggio, dove cullarsi prima di una doccia rinvigorente.

L’unico piccolo neo riguarda i capelli: pur tenendo la cuffia (obbligatoria), si bagnano comunque, e mantenerli in piega costa un piccolo sforzo in più. Fortunatamente in commercio esistono diversi phon muniti di spazzola lisciante, sono praticissimi e costano poco: basterà portarli con sé per essere sempre in splendida forma. Infine, in molti centri sportivi sono installate le docce emozionali, basate su princìpi cromoterapici, per un senso di benessere davvero impareggiabile.

Fonte: Cooking Light.