Ristorante e agriturismo sono mete che spesso vengono scelte come luogo per trascorrere una serata diversa, o nel caso dell’agriturismo, un weekend lontano dallo stress cittadino. In particolare, l’agriturismo è sicuramente una tipologia di alloggio sempre più preferita dagli italiani, anche in questi tempi di crisi. Proprio per porre rimedio alla attuale contrattura economica l’agriturismo punta a un forte rinnovamento, investendo tutto sulla sostenibilità. Si parte dagli ormai onnipresenti pannelli fotovoltaici, all’efficienza energetica, al recupero dell’acqua piovana, fino ad arrivare all’utilizzo di materiali di consumo riciclati.

Il ristorante, così come gli agriturismi, oltre a puntare sulla sostenibilità, hanno cercato di attirare la clientela con la qualità del prodotto realizzato. Quindi, utilizzo di prodotti tipici che hanno un forte legame con il territorio, e preparazione di pietanze locali, sono gli strumenti più utilizzati per la promozione di questo tipo di strutture ricettive.

In tal senso i dati parlano chiaro; sono infatti il 93% gli italiani che scelgono il ristorante o l’agriturismo con un menù locale. Turismo Verde, associazione agrituristica della confederazione italiana agricoltori, dichiara che nonostante la crisi il settore dell’agriturismo sta resistendo molto bene, facendo ben sperare gli operatori del settore per le prossime festività natalizie.

Una nuova e diversa forma di sostenibilità è il turismo sociale dove le persone disagiate possono costruire nuove relazioni sociali, fare terapia con piante e animali e riproporsi nel mercato del lavoro. Inoltre, Turismo Verde afferma che si sta sempre più andando verso delle vere e proprie fattorie sportive, ossia delle strutture multifunzione dove oltre a poter gustare i prodotti tipici e a riposarsi, si può fare anche sport. Una qualità a 360° quindi, dove il cliente che sceglie di passare i suoi giorni di riposo in una struttura agrituristica ha l’opportunità di svagarsi, mangiare, ma anche di tenersi allenato facendo sport. Secondo le stime dell’associazione Turismo Verde entro il 2012 saranno circa 100 le fattorie sportive aperte.

Le fattorie sportive potrebbero anche riuscire ad ampliare il portafoglio clienti degli agriturismi, includendo anche i più giovani. L’identikit dell’assiduo frequentatore delle strutture agrituristiche è una persona dai 30 ai 50 anni, svolge un lavoro di ufficio, si sposta in macchina, ha un reddito medio-alto, una buona cultura, ed è amante della natura e delle tematiche sociali e ambientali. Internet sta diventando sempre di più lo strumento utilizzato più frequentemente per la scelta dell’agriturismo.

I motivi della preferenza dell’agriturismo come luogo dove passare le proprie vacanze sono dettati dal desiderio di stare a contatto con la natura, rilassarsi, degustare prodotti tipici e locali. Ma oltre agli agriturismi sostenibili l’accoglienza famigliare è un deterrente fondamentale per la scelta di quest’ultimo rispetto a una struttura alberghiera.

Fonte: Adnkronos.