Con L’Amore è Imperfetto, Francesca Muci debutta dietro alla macchina da presa con una pellicola che riporta in auge i tratti distintivi del melò prendendo ispirazione dal suo romanzo omonimo. Sentimenti e sensualità, passioni amorose con lo zampino dell’eros più sfrenato, dominano questa nuova creazione prodotta da Rai Cinema e R&C; un’idea divertente e interessante, capace di sfidare le tenaglie della censura per un viaggio suggestivo nelle esperienze della sua protagonista Elena.

=> Leggi la recensione di Lawless

Galleria di immagini: L'amore è imperfetto

Per L’Amore è Imperfetto, la Muci ha scelto di affidare il ruolo della protagonista a Anna Foglietta, attrice particolarmente promettente del panorama cinematografico italiano che si è così calata nei panni della confusissima Elena, travolta dalla passione per Bruno Wolkowitch e dalle avances della diciottenne di Lorena Cacciatore. Tre personaggi, quelli interpretati dagli attori succitati, a cui si aggiungono l’amica Camilla Filippi e l’ex fidanzato, interpretato da Giulio Berruti.

Elena (Foglietta), impiegata in una casa editrice è ormai diffidente per quanto riguarda l’amore: dopo la storia conclusasi piuttosto male con Marco (Berruti), scoperto a tradirla con un altro uomo mentre era incinta della loro bambina, figlia voluta e cresciuta dallo stesso padre, non ha più voglia di lasciarsi andare ai sentimenti. L’incontro però con Ettore (Wolkowitch), affascinante cinquantenne produttore musicale, e Adriana (Cacciatore), diciottenne estrosa e piena di brio, la costringono a fare i conti con la sua sessualità.

L’Amore è Imperfetto gira sulla bravura di Anna Foglietta, perfetta nell’incarnare l’ideale di donna fragile alle prese con le difficoltà sentimentali che l’attanagliano quotidianamente. Un passato difficile e un futuro, quello da condividere con Ettore e Adriana, che lascerebbero nel dubbio anche i più esperti in materia di sentimenti. Erotismo e sensualità s’intrecciano in un gioco particolarmente accattivante, senza mai cadere nella morbosità della relazione saffica tra le due interpreti che riescono a barcamenarsi in maniera pulita e convincente.

Un tentativo, quello di Francesca Muci, riuscito almeno in parte nel suo intento: infatti, con L’Amore è Imperfetto, riesce a portare sul grande schermo un lodevole mix di sensazioni e situazioni, una pellicola scritta e diretta da una donna, interpretata da una donna e dedicata e incentrata completamente sul mondo femminile. Via l’idea della donna declinata in tutte le sue accezione: per la regista la femminilità e tutti i suoi valori sono in primo piano e si vede. Non mancano di certo alcune piccole imperfezioni, date soprattutto dall’estremizzazione dei personaggi fin troppo caratterizzati e stereotipati; un debutto piacevole che, di certo, lascia le porte aperte a nuove produzioni da seguire con attenzione.