”A place in the sun live”, la più grande fiera britannica sugli immobili all’estero, si terrà dal 30 marzo al 1° aprile ad Earl’s Court a Londra. Presente anche l’Italia: gli immobili italiani piacciono sempre agli stranieri.

La fiera londinese rappresenta un’autentica opportunità per la promozione dell’edilizia italiana in un contesto internazionale, dove oltre 5 mila visitatori saranno protagonisti di uno scenario favorevole ad un incontro diretto e quasi sempre positivo tra domanda e offerta. L’interesse degli stranieri per il mattone italiano è in continua crescita. Il nostro Paese esercita ancora, come sempre, un grande fascino sugli investitori esteri: per le sue bellezze naturali, per il pregio architettonico dei suoi edifici, per le solide e intramontabili tradizioni culturali ed enogastronomiche.

Si registra, infatti, un forte aumento di richieste di immobili dall’estero, cui si accompagna un sostanzioso budget di investimento soprattutto nel Regno Unito, un mercato base per gli immobili italiani, dopo quello americano. Le tipologie più richieste dagli investitori nel nostro Paese riguardano case in stile tipico italiano, lontano dai centri abitati e a poca distanza dal mare. Preferiti gli immobili da ristrutturare ma si esige l’impiego di materiali ecocompatibili. Un fattore, questo, sul quale insistono tutti.

Tra le regioni più richieste la Toscana, le Marche, l’Umbria e la Liguria, le nostre terre più ambite per gli stupendi paesaggi collinari fra il verde dei boschi e l’ambiente rilassante di laghi e fiumi. Sono zone da sogno, che nella Fiera di Londra trovano un vasto pubblico di ”amatori”, che vanno da personaggi dello spettacolo a investitori che comprano per mettere a reddito, ma anche per viverci tutto l’anno o trascorrervi semplicemente le vacanze.