Il latte di soia è una bevanda vegetale che può considerarsi un’ottima sostituta al latte di mucca oppure al latte di pecora e che anche per questo motivo può essere impiegata nelle diete vegane, vegetariane oppure per motivi di intolleranza.

Il latte di soia contiene al suo interno acqua, proteine, sali minerali, carboidrati e grasso. In commercio lo si può trovare sia sotto forma di latte liquido che di latte in polvere e in alcune versioni è possibile addirittura trovarne di aromatizzato, con gusto al cioccolato oppure alla vaniglia.

Latte di soia: le proprietà benefiche

Il latte di soia viene spesso impiegato per i periodi in cui si sta a dieta oppure quotidianamente perché contiene una quantità dimezzata di calorie e di grassi rispetto ad altri tipi di latte che vi sono in commercio (quello di mucca in particolare): per questo motivo permette di controllare il peso e di non accumularne. Il latte di soia è perfetto anche per chi è celiaco: non contiene infatti glutine. Esso possiede inoltre un terzo dei carboidrati presenti nel latte di mucca o pecora.

A dispetto del basso contenuto calorico e di grassi, il latte di soia rispetto ad altri tipi di latte ha un minor apporto di calcio e di vitamine (per questo motivo, molto spesso in commercio si trovano qualità arricchite dei componenti carenti o mancanti). La qualità di alimento dietetico è inoltre assicurata dalla mancanza di colesterolo e di caseina (ragion per cui è adatto anche per intolleranti e allergici al latte di provenienza animale).

Latte di soia: le controindicazioni

Nonostante il latte di soia possa vantare numerose proprietà benefiche, presenta anche alcune controindicazioni di cui è bene essere consapevoli. Com già accennato in precedenza, è un tipo di latte povero di calcio e questo fa sì che non sia esattamente l’ideale per chi, per ragioni di salute, deve assumere alimenti ricchi di calcio (ad esempio chi soffre di osteoporosi). Il latte di soia si caratterizza negativamente anche per l’alta presenza di acido fitico, un tipo di acido che impedisce all’organismo di assimilare sali minerali.

Secondo alcuni studi poi, l’abuso di latte di soia porterebbe a un calo del desiderio sessuale maschile ma anche a problemi di fertilità; per contro, nelle donne bere troppo latte di soia nel corso della gravidanza potrebbe comportare alcuni rischi.